Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookie.    Navigando sul nostro sito acconsenti all'utilizzo dei cookie impiegati.

Click per saperne di più Chiudi ed accetta

CEEP ASSOCIATE MEMBER
 CEEP - European Centre of Employers and Enterprises providing Public Services


National Daniele FORTINI
Vice President
Correspondent Giuseppe MULAZZI
General Director
Le ultime News
  • SEMINARIO NUOVO ACCORDO CONFERENZA STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME SULLA FORMAZIONE RSPP/ASPP
    (VALIDO COME AGGIORNAMENTO FORMATIVO PER ASPP/RSPP E DIRIGENTI)


    ROMA - SALA ALIGHIERI c/o Centro Congress "Roma Eventi - Fontana di Trevi" - Piazza della Pilotta, 4
    il 13/09/2016

    SEMINARIO O CONVEGNO CHE ASSEGNA CREDITI FORMATIVI ASPP/RSPP/RLS/DIRIGENTI


  • ACCORDO CONFERENZA STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DEL 7 LUGLIO 2016 SULLA FORMAZIONE RSPP/ASPP


    E’ stato pubblicato sul sito della Conferenza Stato Regione il testo dell’Accordo del 7 luglio 2016, sulla individuazione delle capacità e i requisiti professionali dei responsabili e degli addetti dei servizi di prevenzione e protezione, ai sensi dell’art. 32, del D.Lgs. 81/2008, modificando i contenuti dei percorsi formativi previsti dall’Accordo sancito il 26 gennaio 2006....


  • ACCORDO CONFERENZA STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DEL 7 LUGLIO 2016 SULLA FORMAZIONE RSPP-ASPP


    Accordo Conferenza Stato Regioni e Province autonome del 7 luglio 2016 sulla formazione RSPP-ASPP


  • NEWSLETTER SICUREZZA 5/2016


    NOVITA’

    • Ambiente di lavoro sani e sicuri ad ogni età, i primi partner della campagna
    • Relazione annuale Inail: calo degli infortuni sul lavoro
    • Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro
    • Sintesi della relazione annuale 2015
    • Quali sono le implicazioni future delle TIC per il lavoro?
    • Certificati medici di infortunio demo
    NORMATIVA
    • Ascensori, approvata in esame preliminare l’attuazione della direttiva 2014/33/UE
    • Apparecchiature radio
    • Regolamento dell’Ispettorato del lavoro compiti e rapporti col Ministero
    • Benefici previdenziali ex lavoratori amianto, istruzioni operative dell’Inps
    • Costruzioni nella PA, premi rispetto a quelli previsti nelle regole tecniche
    • Fibre amianto, Regolamento UE
    • Elenchi professionisti prevenzione incendi
    • Norme tecniche di prevenzione incendi negli uffici


  • NEWSLETTER NEWS24 7/2016


    APPROFONDIMENTI

    • Sicurezza e giurisprudenza - 1
      EDILIZIA, CONTROLLI A CARICO DEL COMMITTENTE
      Nei lavori edili concessi in appalto il committente costituisce la figura espressamente contemplata dalla normativa di settore come fonte di obblighi di controllo e di intervento, seppure diversamente articolati in base alle dimensioni e alla tipologia del cantiere.
      (Luigi Caiazza, Il Sole 24 ORE – Quotidiano del Lavoro, 3 giugno 2016)
    • Sicurezza e giurisprudenza – 2
      LA VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENZIALI E L'OMISSIONE DEL PIANO DI SICUREZZA
      La Corte di Cassazione, con sentenza n. 20981 del 19 maggio 2016 – esaminando il caso di una lesione occorsa ad un lavoratore – ha ribadito il principio per cui, in caso di mancata predisposizione del piano per i rischi interferenziali, sussiste la responsabilità datoriale anche nelle ipotesi di condotta abnorme del lavoratore.
      (Pierpaolo Masciocchi, Il Sole 24 ORE – Sicurezza24, 16 giugno 2016)
    • Sicurezza in agricoltura
      ASSUNZIONI CONGIUNTE, REFERENTE INCERTO PER FISCO E SICUREZZA
      Le assunzioni congiunte in agricoltura sono ormai una realtà. Ma, nonostante il quadro normativo di riferimento - dopo l'articolo 9, comma 11, della legge 99/2013 – sia stato integrato con le indicazioni operative fornite dal ministero del Lavoro (Dm 27 marzo 2014; decreto direttoriale 85/2014; nota 1471/2014; circolare 7671/2015) e dall'Inps (circolare 131/2015; messaggi 6605/2015 e 7635/2015), restano alcune zone d'ombra in merito alla modalità di assolvimento degli obblighi in materia fiscale e di sicurezza sul lavoro.
      (Roberto Caponi, Il Sole 24 ORE – Quotidiano del Lavoro 7 giugno 2016)
    • Sicurezza e antincendio - 1
      PREVENZIONE INCENDI, AGGIORNAMENTO OGNI CINQUE ANNI PER L’ISCRIZIONE DEI PROFESSIONISTI NEGLI ELENCHI MINISTERIALI
      Dal 25 giugno sono scattate le nuove procedure per il mantenimento dell'iscrizione, da parte dei professionisti, negli elenchi tenuti presso il ministero dell'Interno riguardanti i soggetti abilitati a rilasciare dichiarazioni attestanti la conformità delle attività produttive alla normativa in materia di prevenzione incendi.
      (Luigi Caiazza, Il Sole 24 ORE – Quotidiano del Lavoro, 28 giugno 2016)
    • Sicurezza e antincendio - 2
      LA PREVENZIONE INCENDI NEGLI UFFICI
      Sulla Gazzetta Ufficiale n.145 del 23 giugno 2016 è stato pubblicato il decreto del Ministero dell’Interno 8 giugno 2016 recante “Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per le attività di ufficio”, ai sensi dell’articolo 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.
      (Pierpaolo Masciocchi, Il Sole 24 ORE – Tecnici24, 28 giugno 2016)
    • Sicurezza e privacy
      I DATI SANITARI E DI RISCHIO DEI LAVORATORI SOTTOPOSTI A SORVEGLIANZA SANITARIA
      Dal 25 maggio 2016 è disponibile, sul sito internet dell'Inail, il servizio "Comunicazione medico competente", che consente ai medici competenti di gestire la comunicazione dei dati di sorveglianza sanitaria in un'ottica di standardizzazione metodologica e procedurale per la trasmissione delle informazioni alla Asl di riferimento.
      (Pierpaolo Masciocchi, Il Sole 24 ORE – Sicurezza24, 16 giugno 2016)
    • Sicurezza e attestazioni
      I CONTROLLI SULLA DOCUMENTAZIONE DI SICUREZZA
      Come noto, l’attività di controllo e vigilanza sui luoghi di lavoro prevede l’effettuazione di sopralluoghi ispettivi al fine di: individuare ed accertare la presenza di fattori di rischio per la salute dei lavoratori, verificare l’adozione delle cautele necessarie e di promuovere, in caso di carenze in tema di igiene e sicurezza del lavoro, l’attuazione di misure di prevenzione e protezione in modo da eliminare o ridurre il rischio di infortuni e malattie professionali, caso di infortuni e malattie professionali, individuare le cause e determinare eventuali responsabilità
      Pierpaolo Masciocchi, Il Sole 24 ORE – Sicurezza24, 16 giugno 2016)
    • L’ESPERTO RISPONDE
    • RASSEGNA DI NORMATIVA


  • LA RIFORMA DELL’ATTIVITÀ ISPETTIVA


    Sulla Gazzetta Ufficiale del 21 giugno 2016 n. 143, è stato pubblicato il D.P.R. 26 maggio 2016 n.109 il quale, ha definito lo statuto del nuovo Ispettorato del Lavoro.
    Giova ricordare, che il Parlamento con Legge 10/12/2014 n.183 aveva delegato il Governo ad adottare provvedimenti per riformare l’attività ispettiva attraverso l’istituzione di una Agenzia unica per le ispezione del lavoro, tramite l’integrazione dei servizi ispettivi del Ministro del Lavoro, dell’INPS e dell’INAIL, prevedendo forme di coordinamento con i servizi delle aziende sanitarie locali e delle agenzie regionali per la protezione ambientale...


  • INAIL - RELAZIONE ANNUALE PRESIDENTE 2015


    Relazione Annuale 2015 del Presidente Massimo De Felice


  • CHIUSURA UFFICI


    Chiusura uffici per pausa estiva


  • NEWSLETTER NEWS24 6/2016


    APPROFONDIMENTI

    • Sicurezza e interpelli – 1
      GLI ADEMPIMENTI DI SICUREZZA NEGLI STUDI ASSOCIATI DI INFERMIERI
      Con interpello n. 5 del 12 maggio 2016 la Commissione per gli interpelli costituita presso il Ministero del Lavoro ha affrontato una tematica di rilevante interesse, ovvero l’ambito di applicazione della vigente normativa prevenzionale agli studi associati degli infermieri.
      (Pierpaolo Masciocchi, Il Sole 24 ORE – Sicurezza24, 19 maggio 2016)
    • Sicurezza e interpelli – 2
      GLI INTERPELLI DEL MESE DI MAGGIO
      Lavori in appalto e modalità di verifica dell’avvenuta formazione - Obblighi di sorveglianza sanitaria in caso di distacco - Valutazione dei rischi da agenti chimici presenti sul luogo di lavoro - Gestione dell’amianto negli edifici
      (Pierpaolo Masciocchi, Il Sole 24 ORE – Sicurezza24, 19 maggio 2016)
    • Sicurezza e interpelli – 3
      LAVORATORI MOBILI E SICUREZZA: IL MINISTERO CHIARISCE SOLO A METÀ IL REGIME APPLICABILE
      Nell'ambito della già di per sè complessa disciplina sull'orario di lavoro il legislatore, com'è noto, ha previsto per alcuni settori disposizioni particolari che tengono conto delle specificità che caratterizzano l'esecuzione della prestazione lavorativa...
      (Mario Gallo, Il Sole 24 ORE – Quotidiano del Lavoro, 19 maggio 2016)
    • Sicurezza ed Europa
      LA CAMPAGNA EUROPEA "AMBIENTI DI LAVORO SANI E SICURI AD OGNI ETÀ"
      La Commissione europea e l'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA), in collaborazione con la presidenza nederlandese dell'UE, hanno lanciato il 15 aprile 2016 a Bruxelles una campagna paneuropea di durata biennale dal titolo "Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età".
      (Pierpaolo Masciocchi, Il Sole 24 ORE – Sicurezza24, 5 maggio 2016)
    • Sicurezza e INAIL
      INAIL CONFERMA IL TAGLIO DELLE TARIFFE
      Inail è pronta a confermare la riduzione tariffaria introdotta dal Governo Letta con la legge di Stabilità 2014 come misura ponte e che ha garantito un taglio in termini cumulati di 3,3 miliardi del cuneo fiscale e contributivo per circa 2,7 milioni di imprese.
      (Davide Colombo, Il Sole 24 ORE – Quotidiano del Lavoro, 27 maggio 2016)
    • Sicurezza e unità produttiva
      POSIZIONE ASSICURATIVA SENZA CERTEZZE
      Non solo l’Inps, anche l’Inail ha scelto di individuare l’unità produttiva tenendo conto della definizione che la magistratura ne ha dato con riferimento all’articolo 35 dello Statuto del lavoratori. Solo che le finalità delle norme non sono esattamente le stesse.
      (Nevio Bianchi, Il Sole 24 ORE – Quotidiano del Lavoro, 17 maggio 2016)
    • Sicurezza estesa – 1
      MISURE DI PREVENZIONE ESTESE A TUTTI GLI «ATIPICI»
      Le norme previste per la sicurezza sul lavoro si applicano sempre: non solo quando nell’ambiente di lavoro sono presenti dipendenti ma anche quando ci sono altre persone legate all’azienda da un rapporto giuridico diverso da quello di natura subordinata, o parenti che aiutano il datore di lavoro in modo occasionale. Anche queste persone sono considerate infatti lavoratori, o ad essi equiparati.
      (Aldo Monea, Il Sole 24 ORE – Norme & Tributi, 9 maggio 2016)
    • Sicurezza estesa – 2
      ANCHE GLI ESTRANEI PROTETTI DAI RISCHI
      Le norme per la sicurezza sul lavoro tutelano anche gli estranei, vale a dire le persone, né dipendenti né equiparati per legge a essi, che siano comunque presenti nell’ambiente di lavoro.
      (Aldo Monea, Il Sole 24 ORE – Norme & Tributi, 9 maggio 2016)
    • L’ESPERTO RISPONDE
    • RASSEGNA DI NORMATIVA


  • AGGIORNAMENTO CALENDARIO CORSI FORMAZIONE RLS


    Facciamo seguito alla nostra circolare prot. n. 91/GM/mb del 29 aprile u.s., per comunicare che al calendario dei prossimi corsi di formazione in programma si aggiungono due date:
    Palermo 13-17/06/2016 Corso base per RLS – 36 ore

    Palermo 15-17/06/2016 Corso agg. per RLS – 12 ore


  • GIORNATA MONDIALE PER LA SALUTE E LA SICUREZZA SUL LAVORO


    Oggi, 28 aprile, ricorre al giornata mondiale per la salute e sicurezza sul lavoro e ILO – Organizzazione Internazionale del Lavoro – ha scelto per quest’anno il tema:

    “Stress sul lavoro: una sfida comune”

    A causa delle esigenze dalla vita moderna, i lavoratori sono sottoposti ad una maggiore pressione: aumento delle aspettative in termini di risultato, maggiore concorrenza, orari di lavoro prolungati, velocità delle comunicazioni, recessione economica, ecc., da cui possono derivare i nuovi rischi emergenti detti “psicosociali” che rendono l’ambiente di lavoro sempre più stressante, anche in considerazione del progressivo ridursi della frontiera tra lavoro e vita privata.


  • ESITI CONSULTAZIONE ASPP, RSPP E DIRIGENTI DELLE AZIENDE DEL SETTORE DI IGIENE AMBIENTALE


    A seguito della delibera del CdA della Fondazione si sono svolte nei mesi scorsi a Napoli, Venezia, Bologna e Rimini, le consultazioni degli ASPP, RSPP e Dirigenti pari al 40% delle aziende del settore di igiene ambientale.

    La consultazione, avvenuta anche attraverso dei questionari, era orientata a recepire la rilevanza del sistema di prevenzione aziendale nel settore dell’igiene ambientale, e la predisposizione di una struttura dotata di competenze necessarie per l’attuazione degli obblighi di salute e sicurezza sul lavoro...


  • ATTIVITÀ FORMATIVA 2016


    In adempimento al suo ruolo di organismo paritetico, la Fondazione Rubes Triva, sta programmando l’attività formativa per l’anno 2016.

    Le sedi di svolgimento dei suddetti corsi, per venire incontro alle esigenze aziendali, previo raggiungimento di un numero minimo di iscritti, saranno definite in base al numero di richieste ricevute. A tal proposito si allega una scheda di riepilogo delle necessità formative con cui segnalare alla scrivente Fondazione la tipologia di corso richiesto e il numero delle persone da formare.

    Si ricorda che la formazione in oggetto viene erogata a titolo gratuito alle aziende associate.


  • PROGETTO DI RICERCA “TUTELA DELLA SALUTE E SICUREZZA E PARTECIPAZIONE DEI LAVORATORI DEL SETTORE DI IGIENE AMBIENTALE”


    Facciamo seguito alla nostra circolare prot. n. 248, del 29 ottobre u.s., per ringraziare gli RLS e le aziende che hanno collaborato al buon esito della ricerca in oggetto...


  • ABROGAZIONE DEL REGISTRO INFORTUNI


    Il D.Lgs. 151/2015 c.d. “semplificazioni”, attuativo del Jobs Act, ha abrogato, a decorrere dal 23.12.2015, l’obbligo della tenuta del registro degli infortuni, istituito con l’art. 403 del D.P.R. 547/1955.

    Il D.Lgs. 81/2008 aveva già previsto l’abrogazione della tenuta del registro degli infortuni, subordinandola alla istituzione del Sistema Informatico Nazionale per la Prevenzione di infortuni e malattie professionali, SINP, da attivarsi con emanazione di un decreto interministeriale...


  • LA DELEGA DI FUNZIONI


    Negli incontri convegnistici, seminariali, formativi per RSPP, svoltisi nelle scorse settimane, ci sono state sottoposte diverse domande in merito alla complessità, sotto diversi profili, della disciplina della delega di funzione nel modello designato all’art. 16 del D.Lgs. 81/2008, anche alla luce della disciplina sulla responsabilità “amministrativa“ contenuta nel D.Lgs. 231/2001. Tra le numerose criticità applicative per quanto riguarda la delega di funzioni, in particolare, si segnalano quelle riferite ai requisiti formali e dei principi di trasparenza, di consapevolezza, quelle sui doveri di vigilanza del delegante e del principio di assenza di culpa in vigilando...


  • INDIRIZZI OPERATIVI PER L’ASSEVERAZIONE DEI MOG DEL SETTORE DEI SERVIZI AMBIENTALI E TERRITORIALI.


    La Fondazione, organismo paritetico di cui all’art. 2, comma 1, lettera ee) del D.Lgs 81/08, operante nel settore dei servizi ambientali e territoriali, con delibera del 30/09/2014, ha approvato una procedura finalizzata a fornire indirizzi operativi per il rilascio dell’asseverazione, prevista all’art. 51 del T.U.S. dei modelli organizzativi di gestione in materia di salute e sicurezza sul lavoro adottati dalle aziende che applicano il CCNL Federambiente, modificabile in un nuovo progetto qualora la Giunta esecutiva dell’Ente Nazionale Italiana di Unificazione- UNI, avesse accolto la richiesta della stessa Fondazione per l’avvio di una procedura per l’elaborazione del progetto come prassi di riferimento (PdR) UNI...


  • LA NUOVA SEMPLIFICAZIONE NELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO.

    D. LGS. 14 SETTEMBRE 2015, N. 151


    Sulla Gazzetta Ufficiale n. 221/2015, in attuazione della legge delega n. 183/2014, è stato pubblicato il D.Lgs. 151/2015 che, agli artt. 20-21-22, Capo III, del Titolo I, che interviene sulla disciplina in materia di salute e sicurezza sul lavoro, sugli importi delle sanzioni, razionalizzando altresì alcuni adempimenti in materia di infortuni e malattie professionali (art.20 e 21) e modificando l’apparato sanzionatorio per il contrasto al lavoro sommerso e irregolare e la sicurezza sul lavoro (art.22)...


  • RINNOVO CARICHE CDA E CRC


    Si informano le aziende aderenti che nella giornata di ieri 23 settembre, sono state rinnovate le cariche dei consiglieri componenti il Consiglio di Amministrazione e dei revisori componenti il Collegio dei Revisori dei Conti


  • LA PARTECIPAZIONE ATTIVA DEGLI RLS AL SISTEMA DI PREVENZIONE AZIENDALE NEL TUS (D.LGS 81/2008)


    Ci sono pervenute da più parti diverse richieste di chiarimenti in merito alla consultazione e partecipazione degli RLS ai processi decisionali del datore di lavoro in tema di salute e sicurezza.

    Va innanzi tutto premesso che la Legge 300/1970 all’art. 9 sancisce il diritto dei lavoratori ad esercitare nelle loro aziende funzioni di controllo relativamente alla corretta attuazione delle misure di tutela della loro salute e sicurezza, anche attraverso loro rappresentanti.
    Inoltre il legislatore nazionale, in attuazione della Direttiva europea n. 89/391, ha definito le forme dell’esercizio della partecipazione, facendo emergere la dimensione collettiva alla gestione della sicurezza sul lavoro dove il rappresentante dei lavoratori, in collaborazione con datore di lavoro, il medico competente, il responsabile del servizio di protezione prevenzione costituiscono l’elemento fondamentale del sistema di prevenzione aziendale...


  • ESITI DELLA CONSULTAZIONE DEI RLS DEL SETTORE DI IGIENE AMBIENTALE


    A seguito della delibera del CdA della Fondazione si sono svolte nei giorni scorsi a Milano, Napoli e Venezia, le consultazioni degli RLS, a cui seguirà quella degli RSPP delle aziende del settore.


Il sito è strutturato per una lettura ottimale, se il browser utilizzato lo consente premere Ctrl+ per aumentare le dimensioni della pagina e Ctrl- per diminuirle
©copyright Fondazione Rubes Triva ROMA Lungotevere dei Mellini, 30 00193 C.F. 97598620587 segreteria@fondazionerubestriva.it fondazionerubestriva@pec.it - Tutti i diritti riservati Privacy policies