Circolari > Informazione In archivio 118 documenti
 
Inserisci il testo da ricercare nei documenti elencati
12
  

Chiusura uffici
  del 24/10/2022    (protocollo n.235-2022)

Si comunica che, in occasione della festività del 1° novembre, gli uffici della scrivente Fondazione rimarranno chiusi anche il 31 ottobre p.v.
 

Abbonamento gratuito norme UNI
  del 21/10/2022    (protocollo n.322-2022)

Si informano le aziende aderenti che la Fondazione ha attivato un abbonamento gratuito a loro favore per la consultazione di una selezione di Norme UNI attinenti alla salute e sicurezza sul lavoro...
 

Ecomondo 2022 - Programma attività
  del 27/09/2022    (protocollo n.283-2022)

Si comunica che la Fondazione Rubes Triva, sarà presente alla Fiera Ecomondo di Rimini nei giorni 8-11 novembre 2022, presso lo stand 025, situato nel padiglione D2.

Presso lo stand della Fondazione, in un’area appositamente dedicata, si terrà un articolato programma di attività secondo il seguente calendario...

 

Il sistema relazionale e l’asseverazione: fattori di successo dei MOG per la SSL - Seminario/Webinar - Torino, 23 settembre 2022
  del 12/09/2022    (protocollo n.273-2022)

Nell’ambito delle proposte formative della Scuola di Alta Formazione 'Alberto Andreani', la Fondazione Rubes Triva, in collaborazione con l’Osservatorio Olympus dell’Università di Urbino, propone un approfondimento sul tema

Il sistema relazionale e l'asseverazione
Fattori di successo dei MOG per la SSL


Il Seminario/Webinar, si terrà a Torino il prossimo 23 settembre, alle ore 9.00, presso l’International Training Centre di ILO.
La partecipazione all’evento è possibile in modalità mista e costituisce aggiornamento formativo per RSPP/ASPP, RLS, formatori sicurezza, dirigenti e preposti.
La partecipazione è libera, previa iscrizione sul sito www.fondazionerubestriva.it, comunicando la modalità prescelta.

 

D.Lgs. 276/2003 Attività di certificazione
  del 18/07/2022    (protocollo n.239)

La scrivente Fondazione, in qualità di ente bilaterale, si sta predisponendo a svolgere l’attività di certificazione di cui al Titolo VIII D.Lgs. n. 276/2003.

Con la presente si chiede alle aziende aderenti di esprimere il proprio interesse in merito all’erogazione di tale servizio da parte della scrivente Fondazione

 

Chiusura uffici
  del 01/06/2022    (protocollo n.196-2022)

Si comunica che, in occasione della festività del 2 giugno 2022, gli uffici della scrivente Fondazione rimarranno chiusi anche nella giornata del 3 giugno p.v.
 

Scuola Alta Formazione ''Alberto Andreani''
  del 20/04/2022    (protocollo n.156)

L'''obbligo relazionale'', ampiamente previsto dal d.lgs. 81/2008, e il concetto di ''partecipazione dei lavoratori'', centrale nel processo di miglioramento continuo della norma UNI ISO 45001, caratterizza il progetto innovativo di formazione partecipata che la Fondazione Rubes Triva, in collaborazione con l’Osservatorio Olympus dell’Università di Urbino, ha avviato attraverso la Scuola di Alta Formazione “Alberto Andreani”.

Aperta a tutte le figure della sicurezza, la Scuola di Alta Formazione si configura come un percorso formativo biennale, della durata complessiva di 100 ore, totalizzate frequentando corsi, seminari e webinar, in buona parte validi come aggiornamento formativo per le diverse figure della sicurezza. Il diploma rilasciato dalla Scuola di Alta Formazione sarà, inoltre, utile ai fini del conseguimento della certificazione HSE Manager di cui alla norma UNI 11720:2018.

La Scuola di Alta Formazione, che ha ottenuto il patrocinio di UNI Ente Nazionale di Normazione e dell’International Training Centre di ILO, prenderà avvio ad Urbino, il giorno 6 maggio p.v., in occasione del Festival Internazionale della Salute e Sicurezza sul Lavoro, con la Lectio Magistralis del Prof. Beniamino Deidda. Tutti i moduli formativi sono fruibili sia in presenza che in videoconferenza sincrona su piattaforma Zoom.

La partecipazione alla Scuola di Alta formazione è gratuita e riservata ai dipendenti della aziende aderenti alla Fondazione Rubes Triva, fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti, previa iscrizione obbligatoria sul sito della Fondazione Rubes Triva https://fondazionerubestriva.info o su quello del Festival https://www.festivalsalutesicurezzalavoro.it

 

Festival Internazionale della Salute e Sicurezza sul Lavoro STATI GENERALI Urbino 4-6 maggio 2022
  del 23/03/2022    

Sollecitata dall’appello ripetutamente rivolto dal Presidente della Repubblica, la Fondazione Rubes Triva, in collaborazione con l’Osservatorio Olympus del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Urbino, ha avviato di una nuova stagione dedicata alla prevenzione partecipata.
Di fronte all’incessante ripetersi degli incidenti mortali e alla continua insorgenza delle malattie professionali che negli anni hanno reso costante la condizione di emergenza, è necessario l’impegno di tutti.

La necessità e il desiderio di trovare un momento di incontro, riflessione e confronto che contribuisca ad avviare un dialogo aperto e costante, propulsore di un movimento culturale destinato a coinvolgere la società tutta, ha portato la Fondazione ad organizzare il primo Festival Internazionale della Salute e Sicurezza sul Lavoro che si terrà ad Urbino, con cadenza annuale, per diventare un appuntamento ricorrente nel panorama europeo, dedicato all’approfondimento delle tematiche inerenti alla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, coinvolgendo le istituzioni e i massimi esperti della materia.

Il Festival figura tra gli eventi della Campagna EU-OSHA 2020-2022, di cui la Fondazione è già partner per l’Italia. Inoltre, la prima edizione del Festival, dal titolo “La sfida della prevenzione partecipata”, che si svolgerà dal 4 al 6 maggio 2022, ospiterà la Conference on the Future of Europe (CoFoE), in una sessione dedicata, e vedrà la partecipazione di enti e istituzioni nazionali e internazionali.

Il Festival, nella sessione dedicata alla formazione, sarà occasione di presentazione della Scuola di Alta Formazione “Alberto Andreani”, che prenderà avvio il giorno 6 maggio, presso l’Aula Magna del Rettorato dell’Università di Urbino.
L’intero evento si svolgerà in presenza presso le sale del Palazzo Ducale di Urbino e sarà fruibile su piattaforma zoom e in streaming, con traduzione simultanea per la lingua inglese.
La partecipazione al Festival in oggetto è gratuita, previa iscrizione obbligatoria sul sito https://www.festivalsalutesicurezzalavoro.it

Con l’occasione si ringraziano tutti i partner che ci hanno sostenuto nella realizzazione e diffusione di questa iniziativa.

 

Pianificazione formazione obbligatoria SSL
  del 18/02/2022    (protocollo n.80-2022)

In considerazione delle novità apportate in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro dalla conversione in legge n. 215/2021 del D.L. 146/2021 e riservando particolare attenzione alle modifiche inserite al comma 7-ter dell’art. 37 con riferimento specifico alla formazione del preposto, la scrivente Fondazione, al fine di continuare la sua azione di sostegno e supporto alle aziende aderenti, ribadisce il suo impegno e la sua disponibilità ad organizzare corsi di formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, in presenza e in video-conferenza sincrona. Si ricorda che è possibile continuare ad utilizzare quest’ultima modalità fino al termine dell’emergenza sanitaria che, come già comunicato con ns circolare Prot. 17 del 18 gennaio 2022, è stata prorogata sino al 31 marzo 2022.

In merito agli obblighi formativi in capo ai soggetti Dirigenti, Preposti, RLS e Lavoratori, si sollecitano le aziende aderenti a pianificare e condividere con la scrivente la programmazione formativa.

 

Alcune modifiche apportate dalla legge n.215/2021 al d.lgs 81/2008
  del 15/02/2022    (protocollo n.66/2022)

Le nuove misure introdotte al d.lgs 81/2008 dalla legge 215/2021 (in Gazzetta Ufficiale il 20 dicembre 2021), riguardano, tra l’altro, com’è ormai noto, la figura del datore di lavoro e del preposto, la formazione e l’addestramento, gli appalti nonché le attività degli organismi paritetici. Pur registrando diverse criticità provenienti da vari fronti, a volte anche fuorvianti, riteniamo, tuttavia, opportuno evidenziare la portata e l’effettiva efficacia di alcuni aspetti innovativi. ...
 

Costruiamo assieme la prevenzione - Webinar, 3 febbraio 2022
  del 31/01/2022    (protocollo n.30-2022)

Con riferimento alla ns. circolare prot. 289 del 3 dicembre u.s., con la quale si avviava una campagna di partecipazione alla costruzione della prevenzione, in vista del Festival Internazionale della Salute e Sicurezza sul Lavoro, che si terrà ad Urbino, dal 4 al 6 maggio 2022, si conferma l’appuntamento del 3 febbraio p.v., dalle ore 15.00 alle ore 17.00, per il Webinar “Costruiamo assieme la prevenzione”.

In considerazione dei numerosi contributi ricevuti, testimonianza del diffuso desiderio di partecipazione e confronto sul tema della salute e sicurezza sul lavoro, si comunica che sarà possibile inviare contributi e proposte fino al 30 aprile p.v.

Di nuovo si confida nella più ampia collaborazione del sistema per la diffusione del programma in allegato, tanto ai propri dipendenti quanto agli interlocutori esterni, per favorire la più ampia partecipazione all’evento.

 

Modalità della formazione dei preposti in tema di salute e sicurezza sul luogo di lavoro
  del 18/01/2022    (protocollo n.17-2000)

Sono pervenute alla Fondazione diverse richieste di chiarimenti in merito alle modalità della formazione obbligatoria dei preposti in tema di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Tali richieste scaturiscono dalla lettura della legge di conversione del 17 dicembre 2021 n. 215, che ha introdotto alcune rilevanti novità, intervenendo nello specifico sul testo dell’art. 37, del d.lgs n.81/2008.

In particolare all’art. 37 è stato aggiunto il comma 7-ter che prevede che, per assicurare l’adeguatezza e la specificità della formazione nonché l’aggiornamento periodico dei preposti ai sensi del comma 7 , le relative attività formative devono essere svolte interamente con modalità in presenza e devono essere ripetute con cadenza almeno biennale e comunque ogni qualvolta sia reso necessario in ragione dell’evoluzione dei rischi o all’insorgenza di nuovi rischi.

...

 

Conversione in legge del decreto 146/2021
  del 20/12/2021    (protocollo n.311-2021)

Dalla conversione in legge del decreto “Fisco-Lavoro” D.L. 146/2021, si rilevano alcune importanti novità in materia di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
Il provvedimento normativo introduce una serie di modifiche al D.Lgs 81/2008 volte ad un miglioramento delle tutele prevenzionistiche, tra cui:

a) l’implementazione delle attività formative e di addestramento;
b) le funzioni di vigilanza e controllo dei preposti;
c) le estensioni dei poteri di vigilanza e ispezione dell’INL;
d) il ruolo degli organismi paritetici.

...

 

Bando di concorso Premio Rubes Triva 5a edizione
  del 17/12/2021    (protocollo n.308-2021)

Nell’ambito della sua attività istituzionale di ricerca e innovazione nel campo della salute e sicurezza sul lavoro, il Consiglio di Amministrazione della Fondazione ha deliberato il Bando per la partecipazione al Premio Rubes Triva, giunto alla sua 5^ edizione. La partecipazione al Bando di concorso è riservata ai/alle dipendenti delle aziende che applicano il CCNL del settore dell’Igiene Ambientale Utilitalia e ai loro parenti di primo e secondo grado. Il Bando prevede l’assegnazione di sei premi in denaro dell’importo di € 2.500 ciascuno, per i migliori elaborati scientifici, progetti innovativi o tesi di laurea magistrale o di dottorato in materia di salute e sicurezza sul lavoro, discussi e presentati tra il 01.01.2019 e il 31.12.2021....
 

Chiusura uffici
  del 17/12/2021    (protocollo n.307-2021)

Si comunica che, in occasione delle festività natalizie, gli uffici della scrivente Fondazione rimarranno chiusi nei giorni 24 e 31 dicembre 2021 e 7 gennaio 2022.
 

Attività formativa 2022
  del 07/12/2021    (protocollo n.297-2021)

La Fondazione Rubes Triva, secondo il D.Lgs. 81/08, art. 37 comma 12, come di consueto sta pianificando l’attività formativa per l’anno 2022.
A tal fine, si allega la scheda da utilizzare per segnalare alla scrivente Fondazione le proprie necessità formative, la tipologia di corso, la modalità didattica richiesta e il numero delle persone da formare.

Si informano inoltre le aziende aderenti che, in considerazione del protrarsi dell’emergenza sanitaria, la Fondazione manterrà la disponibilità dei mezzi e delle risorse per la formazione a distanza (FAD).
La programmazione dei corsi, per venire incontro alle esigenze aziendali, sarà definita sulla base delle richieste ricevute.

 

La sfida della prevenzione partecipata
  del 03/12/2021    (protocollo n.289-2021)

Nell’ambito del Festival Internazionale della Salute e Sicurezza sul Lavoro, organizzato dalla Fondazione Rubes Triva di concerto con l’Università degli Studi di Urbino, dal 4 al 6 maggio 2022, dedicato all’approfondimento delle tematiche inerenti alla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

Il tema del Festival - “La sfida della prevenzione partecipata” - sarà trattato e dibattuto in quattro sessioni dedicate Si è inteso in tal modo accogliere l’appello delle Istituzioni a porre un argine al tragico fenomeno degli infortuni mortali e in generale degli incidenti sul lavoro, ponendo l’attenzione sulla partecipazione intesa come la nuova sfida della prevenzione....

 

Mobilità e salute: impatti sull’incidentalità
  del 29/11/2021    (protocollo n.286-2021)

L’incidente stradale è una delle più frequenti cause di infortunio lavorativo. L’importanza della questione emerge in particolare dall’analisi dei dati diffusi annualmente da Inail dai quali emerge, negli ultimi anni, che circa il 50% delle morti sul lavoro sono dovute ad incidenti stradali (avvenute in itinere o in occasione di lavoro). Infatti, dopo una drastica riduzione di tali numeri nel 2020, a seguito del lockdown e dei decreti governativi finalizzati alla gestione dell’emergenza pandemica che hanno ridotto notevolmente la mobilità, i primi dati del 2021 mostrano una rapida ripresa e aumento degli incidenti stradali lavoro-correlati.

In tale contesto e nell’ambito della collaborazione con il DIMEILA INAIL, la Fondazione Rubes Triva sta partecipando alla ricerca “MOBILITA’ E SALUTE: IMPATTI SULL’INCIDENTALITA’”. Obiettivo della ricerca è l’analisi dei fattori connessi agli infortuni su strada e allo stato di salute,...

 

Invito Conferenza Stampa di presentazione del Festival Internazionale della Salute e Sicurezza sul Lavoro
  del 09/11/2021    (protocollo n.249-2021)

Nell’arco di poco più di un decennio la Fondazione è riuscita ad essere incisiva nel settore, contribuendo alla diffusione di quella cultura tanto spesso auspicata dalle Istituzioni. Oggi, rispondendo all’appello a porre un argine al tragico fenomeno delle “morti bianche” e degli incidenti sul lavoro, ripetutamente rivolto dal Presidente della Repubblica al mondo delle imprese e a tutta la società civile affermando che “il diritto al lavoro coincide con il diritto alla sicurezza nei luoghi di lavoro”, la Fondazione si fa promotrice di un processo dialogico volto alla costruzione della “prevenzione partecipata”.

Di concerto con il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Urbino – nel cui ambito opera l’Osservatorio Olympus per il monitoraggio permanente della legislazione e giurisprudenza sulla sicurezza del lavoro – la Fondazione Rubes Triva sta organizzando il primo Festival Internazionale della Salute e Sicurezza sul Lavoro che si terrà, con cadenza annuale, nella città di Urbino, a partire dalla prossima primavera.

Il Festival si costituisce come momento di incontro, approfondimento e riflessione volto a coinvolgere istituzioni, mondo del lavoro e società civile e si propone di diventare un appuntamento ricorrente nel panorama europeo, dedicato all’approfondimento delle tematiche inerenti alla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, richiamando i massimi esperti della materia.

La Conferenza Stampa di presentazione del Festival si terrà a Roma, il giorno 15 novembre p.v., alle ore 11.30, presso l’Auditorium INAIL di P.le Pastore, 6.

Si comunica che sarà possibile partecipare alla Conferenza Stampa sia in presenza, dando conferma alla segreteria della Fondazione entro venerdì prossimo 12 novembre, sia a distanza. Di seguito il link per il collegamento streaming: https://www.inail.it/cs/internet/comunicazione/multimedia/video-gallery/videogallerylivestreaming-festival-salute-sicurezza-lavoro.html

L’ingresso in sala sarà consentito previa verifica del green-pass.

 

Responsabilità sociale d’impresa. CSR Label di SGI Europe
  del 08/10/2021    (protocollo n.210-2021)

SGI Europe, di cui Utilitalia e la Fondazione Rubes Triva sono membri, è un’Associazione, riconosciuta dalla Commissione Europea, che rappresenta le imprese che svolgono servizi di interesse generale in ambito europeo.

A fronte della progressiva diffusione della consapevolezza dei cittadini che si esprime nella ricerca di fornitori di servizi di pubblici essenziali che prendano in seria considerazione la loro responsabilità sociale, SGI Europe è determinata ad aiutare i datori di lavoro ed i fornitori di servizi pubblici in Europa a dimostrare la propria Responsabilità Sociale d’Impresa e a promuovere attivamente loro stessi e le loro iniziative attraverso il marchio CSR Label, garanzia del comportamento responsabile che rassicura i portatori di interesse, accrescendo l’immagine aziendale....

 

Ecomondo 2021. Formazione immersiva in realtà virtuale.
  del 05/10/2021    (protocollo n.204-2021)

Si comunica che la Fondazione Rubes Triva, sarà presente alla Fiera Ecomondo di Rimini dal 26 al 29 ottobre p.v., presso lo stand 042, situato nel padiglione D2.

Presso lo stand della Fondazione, in un’area appositamente dedicata, sarà possibile sperimentare, durante tutta la durata della fiera, i nuovi moduli di formazione immersiva in realtà virtuale, sviluppati in collaborazione con l’Università degli Studi di Siena, e assistere alla presentazione del progetto didattico, in programma tutti i giorni alle ore 10,30 e alle ore 15,00.

I moduli sono stati realizzati utilizzando le più recenti innovazioni tecnologiche al fine di riprodurre un ambiente virtuale, estremamente fedele alla realtà, in cui il lavoratore possa simulare l’attività lavorativa e acquisire conoscenze e competenze in totale sicurezza.

 

Corsi di formazione in presenza
  del 08/09/2021    (protocollo n.176-2021)

In occasione della ripresa dell’attività formativa della Fondazione sui temi della salute e sicurezza sul lavoro dopo la pausa estiva, considerato che lo stato di emergenza sanitaria epidemiologica da Covid-19 è stata prorogata al 31 dicembre 2021, riteniamo utile ricordare le disposizioni vigenti in materia di formazione salute e sicurezza sul lavoro da tenersi in presenza...
 

Chiusura uffici
  del 29/07/2021    (protocollo n.148-2021)

Chiusura uffici per pausa estiva
 

Campagna di comunicazione sociale. Spot sulle reti RAI
  del 25/06/2021    (protocollo n.119-2021)

La Fondazione Nazionale Sicurezza Rubes Triva, ente bilaterale ed organismo paritetico nazionale del settore di igiene ambientale, sin dalla sua costituzione svolge la sua attività, senza scopo di lucro, relativa alla formazione, informazione e ricerca a tutela della salute e sicurezza dei lavoratori che operano nell’ambito della filiera della raccolta e del trattamento dei rifiuti. Nel rispetto dei principi enunciati dalla Costituzione Italiana, coadiuva le aziende di Igiene Ambientale nell’adozione di strategie volte alla diffusione della cultura della prevenzione. Ai fini della promozione della tutela della salute e sicurezza sul lavoro, la Fondazione Rubes Triva ha promosso una campagna nazionale di comunicazione volta a sensibilizzare i cittadini circa le ripercussioni dei loro comportamenti inerenti al conferimento dei rifiuti, sulla salute e sicurezza dei lavoratori del settore. Si tratta di una campagna, che raccoglie l’invito delle istituzioni a “fare di più” per gli eventi infortunistici sui luoghi di lavoro.
 

Chiusura uffici
  del 23/06/2021    (protocollo n.118-2021)

Chiusura uffici per festa dei SS Patroni
 

Premio per le buone pratiche della Campagna “Ambienti di lavoro sani e sicuri”
  del 06/04/2021    (protocollo n.65-2021)

Nell’ambito della Campagna promossa dall’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro EU-OSHA 2020-22, in collaborazione con gli Stati membri, è stato indetto il premio per le buone pratiche “Ambienti di lavoro sani e sicuri”.
La Fondazione Rubes Triva, in quanto partner della Campagna europea, si fa promotrice della massima diffusione dei temi proposti, collaborando con INAIL, focal point per l’Italia....

 

Ratifica Convenzione dell’organizzazione internazionale del lavoro, ILO, n.190 contro la violenza e le molestie sul luogo di lavoro
  del 28/01/2021    (protocollo n.19-2021)

La legge del 15 gennaio 2021, n. 4, autorizza il Presidente della Repubblica a ratificare la Convenzione dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro ILO, n. 190, autorizzandone la piena ed intera esecuzione nell’ordinamento italiano a far data del 27 gennaio 2021. Con la ratifica della Convenzione ILO gli Stati Membri sono tenuti ad adottare leggi che garantiscono il diritto alla parità di genere e a proibire la violenza e le molestie “in occasione di lavoro, in connessione con il lavoro o che scaturiscono dal lavoro”.


 

Calendario corsi di formazione per ASPP e RSPP
  del 04/01/2021    (protocollo n.1/2021)

Si comunica che l’attività formativa del 2021 partirà con la formazione degli addetti e dei responsabili dei servizi prevenzione e protezione. Di seguito il calendario dei moduli A e B Comune.

MODULO A MODULO B COMUNE
19/01/21 ore 9-18 02/02/21 ore 9-18
20/01/21 ore 9-13 03/02/21 ore 9-18
27/01/21 ore 9-18 09/02/21 ore 9-18
28/01/21 ore 9-18 10/02/21 ore 9-18
16/02/21 ore 9-18
17/02/21 ore 9-18

L’elenco dei corsi in calendario è costantemente aggiornato sul sito della Fondazione e sarà implementato con ulteriori corsi, attualmente in fase di definizione anche sulla base delle specifiche richieste formulate dalle aziende aderenti.

Si ricorda che la partecipazione ai corsi è gratuita.

 

Bando di concorso Premio Rubes Triva 4^ edizione
  del 30/11/2020    (protocollo n.324-2020)

Nell’ambito della sua attività istituzionale, la scrivente Fondazione si fa promotrice di ricerca e innovazione nel campo della salute e sicurezza sul lavoro, rinnovando il Premio Rubes Triva, giunto ormai alla sua 4^ edizione. La partecipazione al Bando di concorso è riservata ai/alle dipendenti delle aziende che applicano il CCNL del settore dell’Igiene Ambientale Utilitalia/Cisambiente/Legacoop e ai loro parenti di primo e secondo grado.
Il Bando prevede l’assegnazione di sei premi in denaro dell’importo di € 2.500 ciascuno, per i migliori elaborati scientifici, progetti innovativi o tesi di laurea magistrale o di dottorato in materia di salute e sicurezza sul lavoro, discussi e presentati tra il 01.01.2018 e il 31.12.2020.

La domanda di partecipazione e i relativi allegati dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 24:00 del giorno 30.06.2021. Si invitano le aziende aderenti a darne comunicazione a tutti i loro dipendenti anche al fine di stimolare l’impegno e la partecipazione di tutti i lavoratori alla costruzione delle azioni di miglioramento e alla diffusione di buone prassi.

Per quanto riguarda i requisiti, la domanda, le modalità e altre informazioni utili e dettagliate per la partecipazione al concorso del Premio “Rubes Triva” 4^ edizione, si rinvia a quanto pubblicato sul sito della Fondazione.

 

Chiusura uffici
  del 30/11/2020    (protocollo n.323-2020)

Si comunica che, in occasione della festività del prossimo mese di dicembre, gli uffici della scrivente Fondazione rimarranno chiusi nei giorni 7, 24 e 31.
 

Attività di supporto alle aziende aderenti
  del 13/11/2020    (protocollo n.312/2020)

In considerazione delle difficoltà insorte a causa dell’emergenza sanitaria e della diffusa e urgente necessità, per le aziende del settore, di ricorrere a nuove assunzioni, la Fondazione Rubes Triva, nell’ambito della sua attività istituzionale di supporto alle imprese, mette a disposizione mezzi e risorse per la formazione a distanza (FAD) dei lavoratori neo-assunti, in ottemperanza dell’obbligo previsto all’art. 37 del D.gs. 81/2008.

Le aziende interessate potranno comunicare le loro necessità, motivandone l’urgenza, all’indirizzo mail segreteria@fondazionerubestriva.it

 

Ecomondo 2020 - Webinar 4 novembre - “Laboratori di simulazione di realtà virtuale e prevenzione infortuni”
  del 21/10/2020    (protocollo n.291-2020)

Si comunica che la Fondazione Rubes Triva, sarà presente alla Fiera Ecomondo, che si terrà a Rimini dal 3 al 6 novembre p.v., presso lo stand 4, situato nel padiglione B1.

In attuazione di quanto disposto dalla normativa vigente e alle disposizioni dell’Ente Fiera, ai fini del contenimento della diffusione del COVID-19, la presenza allo stand sarà consentito ad un numero massimo di 5 persone. Pertanto, si consiglia di fissare un appuntamento comunicando alla segreteria il giorno e l’ora della eventuale vostra visita.

Quest’anno, in occasione della manifestazione, la Fondazione presenta un nuovo progetto di formazione/addestramento sviluppato in collaborazione con il Laboratorio di realtà virtuale dell’Università di Siena. Durante i lavori del Webinar,

LABORATORI DI SIMULAZIONE DI REALTA’ VIRTUALE E PREVENZIONE INFORTUNI. Innovazione in formazione

che si terrà il giorno 4 novembre, alle ore 14.30, sarà illustrato nel dettaglio il progetto didattico, costruito utilizzando le più recenti innovazioni tecnologiche per riprodurre un ambiente virtuale, estremamente fedele alla realtà, in cui il lavoratore potrà simulare l’attività lavorativa e fare esperienza in totale sicurezza.

La partecipazione al Webinar costituisce aggiornamento formativo per formatori sicurezza, dirigenti, preposti, RSPP/ASPP e RLS. Per iscriversi è necessario collegarsi al sito della Fondazione www.fondazionerubestriva.it ed effettuare l’accesso al Portale dei Corsi e del Libretto Formativo del Lavoratore dal menu Formazione. Per eventuali inconvenienti o problematiche potete inviare un email a info@fondazionerubestriva.it

 

Chiusura uffici per pausa estiva
  del 03/08/2020    (protocollo n.239-2020)


 

La legislazione dell’emergenza Covid-19. Webinar di approfondimento
  del 22/06/2020    (protocollo n.207-2020)

Durante il periodo di emergenza sanitaria da covid-19 il datore di lavoro ha dovuto assumere tutte le cautele precauzionali previste dall’applicazione delle misure di prevenzione dettate con la “legislazione dell’emergenza coronavirus” dalle autorità pubbliche, integrate con le norme del d.lgs 81/08.

La continua produzione normativa – dPCM, DL, Protocolli condivisi parti sociali, Linee guida Conferenza Stato Regioni, Documenti tecnici, ecc. – ha ingenerato non poca confusione e una grande quantità di ragionevoli dubbi applicativi.

Pertanto, in considerazione della necessità di fare chiarezza supportando le aziende nell’applicazione della normativa d’emergenza, la Fondazione Rubes Triva in collaborazione con la Confservizi Emilia Romagna e la Confservizi Toscana, ha organizzato due momenti di approfondimento normativo che si svolgeranno in modalità Webinar...

 

Analisi eventi lesivi delle aziende del settore ambiente associate a Utilitalia
  del 18/06/2020    (protocollo n.203-2020)

Nell’ambito delle attività previste dal Protocollo di Intesa INAIL-UTILITALIA del 13 marzo 2018, di cui la Fondazione Triva è parte attiva in rappresentanza del settore dei servizi ambientali, è stata studiata l'evoluzione del fenomeno infortunistico nel periodo 2013-2017, mediante l’analisi degli eventi lesivi occorsi nelle aziende del settore associate ad UTILITALIA.

I risultati dello studio hanno prodotto una pubblicazione INAIL che si allega alla presente.

 

Formazione in presenza
  del 18/06/2020    (protocollo n.205-2020)

Il Dpcm del 11 giugno 2020, “Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche, Produttive e Ricreative”, in vigore dal 15 giugno al 14 luglio 2020, che sostituisce il precedente Dpcm del 17 maggio 2020, all’art. 1,lettera q), prevede la attuazione dei corsi di formazione in aula in tema di salute e sicurezza sul lavoro a condizione che siano rispettate le misure, organizzative e di rimodulazione degli spazi, anti contagio Covid-19 previste nel ”Documento tecnico “ dell’Inail pubblicate nel mese di aprile u.s..

Pertanto, l’attività formativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro di cui al d.lgs 81/08, realizzata in aula, deve tener conto delle disposizioni dell’Allegato 9 del sopra menzionato decreto e delle indicazioni della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome del 11 giugno 2020, per la cui realizzazione si forniscono alcune indicazioni a titolo esemplificativo e non esaustivo, tra cui garantire ai partecipanti ai corsi stessi una adeguata informazione e la disponibilità dei prodotti igienizzanti, assicurare a docenti, discenti e tutor i dispositivi di protezione individuale adeguati. Inoltre, è necessario assicurarsi che i partecipanti mantengano costantemente il distanziamento interpersonale di almeno un metro e predisporre un elenco dei partecipanti ai corsi, da conservare per almeno 14 giorni, al fine di consentire alle Autorità sanitarie competenti di individuare eventuali contagi.

 

Chiusura uffici
  del 26/05/2020    (protocollo n.189-2020)

Si comunica che, in occasione della festività del 2 giugno, gli uffici della scrivente Fondazione rimarranno chiusi dal giorno 1 al giorno 2 giugno 2020.
 

Linea di indirizzo per la gestione in sicurezza delle fasi di raccolta dei rifiuti nelle aziende toscane di igiene ambientale. Delibera Giunta Regione Toscana n. 348 del 16.03.2020
  del 23/04/2020    (protocollo n.138-2020)

Si informano le aziende che in data 16 marzio u.s la Regione Toscana ha approvato, con la Delibera di Giunta n. 348, il testo della “Linea di indirizzo per la gestione in sicurezza delle fasi di raccolta dei rifiuti nelle aziende toscane di igiene ambientale”.
 

Sospensione dei termini di prescrizione e decadenza delle prestazioni INAIL. Tutela infortunistica nei casi accertati di infezione COVID-19.
  del 06/04/2020    (protocollo n.115-2020)

Con la presente si rende nota la circolare n. 13 del 03/04/2020, che si allega, della quale, a titolo esemplificativo, si sottolineano alcuni aspetti. Con la citata circolare l’INAIL fornisce indicazioni in merito alla sospensione dei termini di prescrizione e decadenza per il conseguimento delle prestazioni, chiarendo che dal 23/02/2020 al 01/06/2020, la sospensione si applica anche nei casi di domande per ottenere le rendite in caso di morte in conseguenza ad infortunio sul lavoro, oltre che per la revisione delle rendite per inabilità permanente e per malattie a decorrere dal 02/06/2020.

Inoltre con la stessa circolare, l’INAIL definisce anche l’ambito dei destinatari delle tutele infortunistiche, in attuazione dell’art. 42 del D.L. n. 18 del 17/03/2020, precisando che in caso di infezione da COVID-19, contratta in ambito di lavoro dove il rischio di contagio è elevato, “fino a diventare specifico”, per questi lavoratori vige il principio della “presunzione semplice” o professionale. Nei casi di contagio da coronavirus non riconducibili direttamente alla mansione/lavorazione (presunzione semplice), e “l’episodio che ha determinato il contagio non sia noto o non possa essere provato dal lavoratore, ne si può comunque presumere che il contagio” si sia verificato in occasione di lavoro, il riconoscimento alla tutela infortunistica INAIL, avverrà attraverso “l’accertamento medico-legale” e “seguirà l’ordinaria procedura privilegiando essenzialmente i seguenti elementi: epidemiologico, clinico, anamnestico e circostanziale.

Il termine iniziale della tutela infortunistica COVID-19 decorre dal 1° giorno di astensione dal lavoro attestato dal medico certificatore, il quale deve predisporre e trasmettere telematicamente la certificazione di infortunio all’INAIL. Rimangono in capo al datore di lavoro gli obblighi di comunicazione di infortunio all’or ché è venuto a conoscenza del contagio accorso al lavoratore.

 

Circolare INAIL prot. 60104 del 19/03/2020
  del 23/03/2020    (protocollo n.88-2020)

Con riferimento alla nostra circolare prot. n. 83 del 19 marzo u.s. e in applicazione dell’art. 15 del DL 17/03/2020 n. 18, a titolo informativo si allega la circolare Inail prot. n. 60104 del 19/03/2020, avente a oggetto “Emergenza COVID-19. Attuazione art. 15 decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18. Validazione straordinaria dei dispositivi di protezione individuale”.
 

Rischi da coronavirus - DL del 17/03/2020 n. 18
  del 19/03/2020    (protocollo n.83-2020)

Al fine di contribuire alla massima diffusione delle disposizioni economiche del Governo a seguito dell’epidemia da COVID-19, si segnala il DL 17/03/2020 n. 18 e, in particolare, si evidenziano le disposizioni degli artt. 15 e 16 riguardanti la produzione e l’utilizzo, fino al termine dello stato di emergenza sanitario dichiarato dalle autorità, delle mascherine chirurgiche.

Il Decreto precisa che per “i lavoratori che nello svolgimento della loro attività sono oggettivamente impossibilitati a mantenere la distanza interpersonale di un metro” le mascherine “sono considerate dispositivi di protezione individuale (DPI) di cui all’art. 74, comma 1, del Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81”.

Lo stesso Decreto Legge, all’art. 42, comma 2, stabilisce che in caso di contagio da coronavirus in occasione di lavoro, accertato dal medico certificatore, il contagio è assimilato all’infortunio sul lavoro e quindi il lavoratore dipendente ha diritto alle tutele dell’Inail.

 

CODIV-19 Disposizioni Regionali
  del 17/03/2020    

Le disposizioni regionali
 

COVID-19 Disposizioni regionali
  del 17/03/2020    (protocollo n.79-2020)

Si dà notizia che, al fine di dare la massima evidenza a quanto disposto dalle autorità sanitare, sulla home page del sito della Fondazione Rubes Triva è presente un’area denominata “COVID-19. Disposizioni regionali” che sarà costantemente aggiornata con la pubblicazione di decreti, circolari e informative a carattere regionale, attinenti alla prevenzione e tutela della salute e sicurezza dei lavoratori del settore di igiene ambientale.
 

Rapporto ISS COVID-19 n. 3/2020
  del 15/03/2020    (protocollo n.75-2020)

Si dà evidenza della pubblicazione delle “Indicazioni ad interim per la gestione dei rifiuti urbani in relazione alla trasmissione dell’infezione da virus sars-cov-2”, del 14 marzo u.s., a cura dell’Istituto Superiore di Sanità. Si allega il testo alla presente.
 

Accordo Governo parti sociali - Protocollo condiviso del 14.03.2020
  del 14/03/2020    (protocollo n.74-2020)

Si dà evidenza della firma, in data odierna, del “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”. Il testo è disponibile sul sito della Fondazione.
 

Decreto MIT del 10.03.2020
  del 13/03/2020    (protocollo n.73-2020)

In considerazione dei numerosi quesiti ricevuti in questi giorni in merito alla presenza di proroghe o di deroghe legislative dall’obbligo di formazione dei lavoratori, con riferimento al rinnovo delle CQC degli autisti, in questa fase di emergenza correlata all’epidemia di COVID-19, vale quanto disposto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con Decreto del 10 marzo u.s., che si allega alla presente.
 

DPCM 10/03/2020
  del 11/03/2020    (protocollo n.68-2020)

Al fine di contribuire alla massima diffusione delle disposizioni emanate dal Governo, a seguito dell’epidemia di coronavirus 2019-n CoV, si segnala l’emanazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 10/03/2020. Segnaliamo, inoltre, a tal proposito le circolari emanate da Utilitalia e pubblicate sul sito www.utilitalia.it

Inoltre, rispetto la richiesta di chiarimenti sulla circolare delle Fondazione Rubes Triva 55/2020, anche a seguito delle disposizioni che si susseguono relative alle indicazioni sulla sicurezza e sulla salute degli operatori e delle aziende che vi ottemperano, la Fondazione stessa ha ritenuto e ritiene utile aggiornare puntualmente sulle novità che possano emergere tenendo conto che le stesse indicazioni hanno il solo fine di fornire informazioni utili alla valutazione dei rischi e non hanno il carattere delle disposizioni.

In particolare, occorre precisare che quanto riportato nella circolare 55/2020 invece, è un’opinione espressa durante la riunione, mai ufficializzata quale posizione dell’ISS e, allo stato dei fatti, da considerare come una espressione di una ipotetica soluzione di estrema tutela, tra l’altro riferita ad una situazione particolare che, ad oggi, è già radicalmente diversa.

 

Persistenza del coronavirus su superfici inanimate e loro inattivazione con agenti biocidi
  del 09/03/2020    (protocollo n.61-2020)

Al fine di contenere la diffusione del virus COVID-19, in considerazione della descrizione dei tempi di incubazione per la trasmissione da uomo a uomo, nonché della sua elevate contagiosità, si dà diffusione delle evidenze di letteratura scientifica (Journal of Hospital Infection) circa la persistenza del virus su superfici inanimate, nonché sulle strategie di inattivazione con agenti biocidi utilizzati per la disinfezione chimica.

La temperatura e l’umidità dell’aria sono fattori che influiscono significativamente sui tempi di persistenza del virus.

Con riguardo, specificatamente, alla tutela della salute e sicurezza dei lavoratori si rappresenta preliminarmente che, ai sensi della normativa vigente riguardante i luoghi di lavoro, i DPI, e i rischi specifici (d.lgs. 81/2008), è in capo al datore di lavoro la valutazione dei rischi e l’attivazione delle misure di prevenzione, con la collaborazione del medico competente, alla cui attenzione si sottopone il contributo scientifico in allegato.

 

COVID-19 Riunione Task Force e disposizione delle autorità sanitarie
  del 06/03/2020    (protocollo n.55-2020)

Lo scorso 4 marzo la Fondazione ha partecipato ai lavori della Task force per il contenimento della diffusione del COVID-19 presso l’Istituto Superiore di Sanità, essendo all’ordine del giorno il tema della gestione dei rifiuti infetti. Ai lavori ha partecipato la delegata dell’OMS.
Nel merito dell’argomento rifiuti, in considerazione di quanto disposto dalla Circolare del Ministero della Salute n. 5443 del 22/02/2020...

 

COVID-19 Disposizioni delle autorità sanitarie
  del 25/02/2020    (protocollo n.44-2020)

Al fine di contribuire alla massima diffusione delle disposizioni emanate dalle autorità sanitarie, a seguito dell’epidemia di coronavirus 2019-n CoV, si ritiene opportuno segnalare che gli operatori non sanitari devono far riferimento alle disposizioni emanate dalle autorità sanitarie nazionali e locali, che si allegano alla presente.

Si sottolinea in particolare quanto stabilito dal Ministero della Salute con circolare n. 5443 del 22.02.2020:

“Pulizia di ambienti non sanitari

In stanze, uffici pubblici, mezzi di trasporto, scuole e altri ambienti non sanitari dove abbiano soggiornato casi confermati di COVID-19 prima di essere stati ospedalizzati verranno applicate le misure di pulizia di seguito riportate.
A causa della possibile sopravvivenza del virus nell’ambiente per diverso tempo, i luoghi e le aree potenzialmente contaminati da SARS-CoV-2 devono essere sottoposti a completa pulizia con acqua e detergenti comuni prima di essere nuovamente utilizzati. Per la decontaminazione, si raccomanda l’uso di ipoclorito di sodio 0,1% dopo pulizia. Per le superfici che possono essere danneggiate dall’ipoclorito di sodio, utilizzare etanolo al 70% dopo pulizia con un detergente neutro.

Durante le operazioni di pulizia con prodotti chimici, assicurare la ventilazione degli ambienti.
Tutte le operazioni di pulizia devono essere condotte da personale che indossa DPI (filtrante respiratorio FFP2 o FFP3, protezione facciale, guanti monouso, camice monouso impermeabile a maniche lunghe, e seguire le misure indicate per la rimozione in sicurezza dei DPI (svestizione). Dopo l’uso, i DPI monouso vanno smaltiti come materiale potenzialmente infetto.

Vanno pulite con particolare attenzione tutte le superfici toccate di frequente, quali superfici di muri, porte e finestre, superfici dei servizi igienici e sanitari. La biancheria da letto, le tende e altri materiali di tessuto devono essere sottoposti a un ciclo di lavaggio con acqua calda a 90°C e detergente. Qualora non sia possibile il lavaggio a 90°C per le caratteristiche del tessuto, addizionare il ciclo di lavaggio con candeggina o prodotti a base di ipoclorito di sodio).

Eliminazione dei rifiuti

I rifiuti devono essere trattati ed eliminati come materiale infetto categoria B (UN3291).“


 

Bando di concorso Premio Rubes Triva in materia di salute e sicurezza sul lavoro
  del 17/12/2019    (protocollo n.233-2019)

Si ricorda che la Fondazione Nazionale Sicurezza Rubes Triva ha indetto un concorso riservato ai/alle dipendenti delle aziende che applicano il CCNL del settore dell’Igiene Ambientale Utilitalia e ai loro parenti di primo e secondo grado, per l’assegnazione di sei premi in denaro dell’importo di € 2.500 ciascuno, per i migliori elaborati scientifici o tesi di laurea magistrale o di dottorato in materia di salute e sicurezza sul lavoro, discussi e presentati tra il 01.01.2017 e il 31.12.2019.

La domanda di partecipazione e i relativi allegati dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 24:00 del giorno 30.06.2020. Si invitano le aziende aderenti a darne comunicazione a tutti i loro dipendenti.

Per quanto riguarda i requisiti, la domanda, le modalità e altre informazioni utili e dettagliate per la partecipazione al concorso del Premio “Rubes Triva” edizione 2019, si rinvia al Regolamento del bando di concorso, pubblicato sul sito della Fondazione stessa e allegato alla presente.

 

Chiusura uffici
  del 16/12/2019    (protocollo n.230-2019)

Si comunica che, in occasione delle festività natalizie, gli uffici della scrivente Fondazione rimarranno chiusi dal giorno 24 dicembre 2019 al giorno 2 gennaio 2020.
 

Ecomondo 2019 - Seminario formativo
  del 30/10/2019    

Si comunica che la Fondazione Rubes Triva, anche quest’anno sarà presente alla Fiera Ecomondo, che si terrà a Rimini dal 5 al 9 novembre p.v., presso lo stand de Il Sole 24 ore, Hall Sud.

Nell’ambito della Fiera, la Fondazione il 6 novembre, ore 9.00-12.30 organizza il Seminario:

IL SISTEMA DI RELAZIONI INTRODOTTO DALLA UNI ISO 45001 NEI MODELLI E SISTEMI DI GESTIONE SALUTE E SICUREZZA

 

Ambiente Lavoro Seminario “Le nuove tecnologie e i sistemi di salute e sicurezza sul lavoro” - Bologna, 17 ottobre 2019
  del 23/09/2019    (protocollo n.188-2019)

Come di consueto, la Fondazione Rubes Triva sarà presente alla Manifestazione Ambiente e Lavoro che si terrà a Bologna nei giorni 15-17 ottobre 2019, presso l’area espositiva del “Village24”.
La presenza in fiera sarà occasione di incontro, dialogo e formazione. In particolare, il giorno 17 ot
tobre, in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità, la Fondazione ha organizzato un seminario tecnico sul tema “Le nuove tecnologie e i sistemi di salute e sicurezza sul lavoro” - Sala Bach - Pad. 21.

La partecipazione al seminario è gratuita ed è valida come aggiornamento formativo per Dirigenti, RSPP, ASPP, RLS e formatori sicurezza area tecnica. Per iscriversi è necessario collegarsi al sito della Fondazione www.fondazionerubestriva.it ed effettuare l’accesso al Portale dei Corsi e del Libretto Formativo del Lavoratore dal menu Formazione.

 

Chiusura uffici per pausa estiva
  del 11/07/2019    (protocollo n.154-2019)

Si comunica che, in occasione delle ferie estive, gli uffici della scrivente Fondazione rimarranno chiusi dal giorno 12 al giorno 23 agosto p.v.
 

Indagine conoscitiva sull’attuazione dei MOG per la sicurezza
  del 29/04/2019    (protocollo n.89-2019)

La Fondazione Rubes Triva, a fini conoscitivi, come azione propedeutica all’attività istituzionale prevista dall’art. 51 del D.Lgs. 81/2008, chiede la fattiva collaborazione delle aziende aderenti con la compilazione del questionario, su

“L’ADOZIONE ED EFFICACE ATTUAZIONE DI UN MODELLO DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE PER LA SICUREZZA”

La compilazione del questionario richiede pochi minuti e può essere effettuata on-line entro il 31 maggio p.v., mediante il seguente link di Google form https://forms.gle/Py85vexTu9ab6VE8A.

 

Chiusura uffici
  del 18/12/2018    (protocollo n.175-2018)

Si comunica che, in occasione delle festività natalizie, gli uffici della scrivente Fondazione rimarranno chiusi dal giorno 22 dicembre 2018 al giorno 1 gennaio 2019.
 

Sorveglianza sanitaria: invio dati di rischio. Nuove modalità di invio dell’Allegato 3B
  del 07/12/2018    (protocollo n.170-2018)

Inail ha reso noto che dal 1° novembre 2018 è possibile inserire, attraverso il portale dell'Istituto, le informazioni relative all'Allegato 3B sui dati collettivi aggregati sanitari e di rischio dei lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria nell'anno 2018.

Resta l'obbligo, previsto dall’art. 40 del D.Lgs. 81/2008, di inviare i suddetti dati esclusivamente per via telematica, tramite l'utilizzo della piattaforma informatica Inail, in applicazione dell'art. 4, co. 1 del d.m. 9 luglio 2012, come modificato dal d.m. 6 agosto 2013 e dal successivo d.m. 12 luglio 2016.

La piattaforma mira a perseguire i seguenti obiettivi:
- dotazione di un unico strumento di lavoro su tutto il territorio per la raccolta e la trasmissione dei dati;
- standardizzazione delle modalità di compilazione dell'allegato 3B;
- gestione del flusso comunicativo tra i soggetti coinvolti: Medico Competente, ASL, Regione, INAIL.

Inoltre...

 

Chiusura uffici
  del 30/10/2018    (protocollo n.154-2018)

Si comunica che, in occasione della festività di tutti i Santi, gli uffici della scrivente Fondazione rimarranno chiusi il giorno 2 novembre c.a.
 

Ecomondo 2018 Seminari formativi
  del 09/10/2018    (protocollo n.143/2018)

Si comunica che la Fondazione Rubes Triva, anche quest’anno sarà presente alla Fiera Ecomondo, che si terrà a Rimini dal 6 al 9 novembre p.v., presso lo stand de Il Sole 24 ore, Hall Sud.
 

Calendario corsi di formazione
  del 03/08/2018    (protocollo n.120-2018)

Si informano le aziende aderenti dell’attività formativa programmata per i prossimi mesi.
 

Chiusura uffici per pausa estiva
  del 17/07/2018    (protocollo n.2018-112)

Si comunica che, in occasione delle ferie estive, gli uffici della Fondazione rimarranno chiusi dal giorno 13 al giorno 24 agosto p.v.
 

Controllo a distanza dei lavoratori. Istruzioni operative dell’ INL
  del 04/07/2018    

Con circolare n.302 del 18 giugno u.s., l’Ispettorato Nazionale del Lavoro fornisce indicazioni operative sul rilascio dei provvedimenti autorizzativi ai sensi dell’art. 4 della Legge n.300/1970. Nella circolare viene evidenziata la necessità di valutare analiticamente, in fase istruttoria, le motivazioni che giustificano e legittimano l’utilizzo di strumenti dai quali derivi la possibilità di controllo a distanza dell’attività dei lavoratori nonché della correlazione tra le modalità di impiego di tali strumenti e le finalità dichiarate, ritenendo, pertanto, insufficiente la generica indicazione di esigenza di sicurezza sul lavoro...
 

Chiusura uffici
  del 20/04/2018    (protocollo n.70-2018)

Si comunica che, in occasione delle ricorrenze dell’anniversario della Liberazione e della Festa dei Lavoro, gli uffici della scrivente Fondazione rimarranno chiusi dal giorno 25 aprile al giorno 1° maggio p.v.
 

Il reinserimento e l’integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro
  del 23/03/2018    (protocollo n.53/2018)

Con determina n. 258 del 11 luglio 2016 del Presidente dell’Inail Prof. Massimo De Felice, e con l’emanazione della relativa Circolare applicativa del 30 dicembre 2016 n. 51, viene data attuazione al “Regolamento per il reinserimento e l’integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro” in applicazione dell’art. 1, comma 166, Legge n.190 del 23 dicembre 2014, che ha attribuito “all’Inail competenze in materia di reinserimento e di integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro, da realizzare con progetti personalizzati mirati alla conservazione del posto di lavoro o alla ricerca di nuova occupazione, con interventi formativi di riqualificazione professionale, con progetti per il superamento e per l’abbattimento delle barriere architettoniche nei luoghi di lavoro, con interventi di adeguamento e di adattamento delle postazioni di lavoro”.

Il Regolamento si applica ai lavoratori con disabilità da lavoro tutelati dall’Inail che, a seguito di infortuni sul lavoro o di malattie professionali e delle conseguenti menomazioni e delle connesse limitazioni funzionali, necessitano di interventi per consentire o agevolare la prosecuzione della attività lavorativa....

 

Seminario tecnico “La nuova norma ISO 45001” Torino, 10 aprile 2018
  del 20/03/2018    (protocollo n.48-2018)

Si fa seguito alla nostra circolare prot. n. 30 del 23 febbraio u.s. per inviare il programma del seminario in oggetto, progettato dalla scrivente Fondazione in collaborazione con Utilitalia.

LA NUOVA NORMA ISO 45001
Aggiornamenti sulle attestazioni dei SGSL e dei MOG

10 aprile 2018 – ore 10.00
Via Maestri del Lavoro, 10 - Torino
Sala conferenze padiglione Oceania - International Training Center ILO

Il Seminario sarà occasione di discussione e approfondimento della norma ISO 45001, destinata a diventare il nuovo punto di riferimento nell’ambito della Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro. A tal proposito, lo scorso mese di gennaio, lo IAF International Accreditation Forum ha rilasciato le indicazioni per la migrazione alla ISO 45001:2018 dalla OHSAS 18001:2007.

La partecipazione al seminario è gratuita e costituisce aggiornamento formativo per le figure di ASPP, RSPP, RLS, dirigenti, formatori. In considerazione della rilevanza del tema trattato e della manifestazione di interesse ricevuta dalle aziende, si rende necessaria la preventiva iscrizione.

 

Bando di concorso Premio Rubes Triva per migliori tesi in materia di salute e sicurezza sul lavoro
  del 09/01/2018    (protocollo n.10-2018)

Si ricorda che la Fondazione Nazionale Sicurezza Rubes Triva ha indetto un concorso riservato ai/alle dipendenti delle aziende che applicano il CCNL del settore dell’Igiene Ambientale Utilitalia e e ai/alle loro figli/figlie, per l’assegnazione di sei premi in denaro per l’importo di € 2.500 ciascuno, per le migliori tesi di laurea magistrale o di dottorato in materia di salute e sicurezza sul lavoro, discusse tra il 01.01.2014 e il 31.12.2017...
 

Chiusura uffici
  del 11/12/2017    (protocollo n.264/2017)

Si comunica che, in occasione delle festività natalizie, gli uffici della scrivente Fondazione rimarranno chiusi dal giorno 27 al giorno 29 dicembre c.a.
 

Elezione RLSSA - comunicazione dei nominativi degli eletti all’organismo paritetico
  del 31/10/2017    (protocollo n.223/2017)

Al fine di permettere alla Fondazione Nazionale Sicurezza Rubes Triva di espletare i compiti previsti per gli organismi paritetici dal D.Lgs. 81/2008, la scrivente ha la necessità di conoscere i nominativi dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza RLS (denominati nel CCNL UTILITALIA Ambiente RLSSA) di cui all’art. 47 del citato D.Lgs. 81/2008.

Pertanto, facendo seguito alle elezioni dei Responsabili dei lavoratori per la salute, sicurezza e ambiente (RLSSA) tenutesi nei giorni 25 e 26 ottobre c.a., si chiede di comunicare alla scrivente Fondazione i nominativi degli eletti, specificando per ciascuno di essi se si tratta di un nuovo eletto o di una conferma, ricordando di conservare agli atti il verbale di scrutinio.

A tal fine, si allega la scheda da compilare e inoltrare alla segreteria della Fondazione nel più breve tempo possibile (fax 06.3222595 – segreteria@fondazionerubestriva.it).

La Fondazione, in base alle richieste pervenute, definirà un calendario di corsi di formazione di base e di aggiornamento per gli RLS su tutto il territorio nazionale, di cui sarà data comunicazione a tutte le aziende.

 

Comunicazione al Sistema informatico nazionale per la prevenzione degli infortuni di breve durata
  del 04/10/2017    (protocollo n.203/2017)

Come è noto, la disciplina dell’obbligo di denuncia degli infortuni sul lavoro è contenuta nell’art.53 del Dpr 1124/65, e nel’art.18, comma 1, lettera r) del Dgls 81/2008. Nel c.d. Testo unico sulla sicurezza, l’art.18 suddivide l’obbligo di comunicazione degli infortuni a fini statistici e informativi e a fini assicurativi, i primi sono riferiti agli infortuni con assenza dal lavoro di almeno un giorno e secondi sono quelli relativi ad assenze dal lavoro superiore a tre giorni.

Con l’istituzione del Sistema informativo nazionale per la prevenzione degli infortuni nei luoghi di lavoro, Sinp, previsto all’art.8 del D.lgs 81/2008 e istituito con DM 183/2016, i datori di lavoro saranno obbligati a comunicare all’INAIL gli infortuni dei lavoratori anche quelli di durata di un solo giorno, oltre a quello dell’evento.

Il nuovo obbligo che inizialmente sarebbe dovuto entrare in vigore il 12 aprile u.s., è stato prorogato con legge 19/2017 al 12 ottobre p.v....

 

Bando di concorso Premio Rubes Triva per migliori tesi in materia di salute e sicurezza sul lavoro
  del 25/08/2017    (protocollo n.180-2017)

La Fondazione Nazionale Sicurezza Rubes Triva indice un concorso riservato ai/alle dipendenti e ai loro figli delle aziende che applicano il CCNL del settore dell’Igiene Ambientale Utilitalia, per l’assegnazione di sei premi in denaro per l’importo di € 2.500 ciascuno, per le migliori tesi di laurea magistrale o di dottorato in materia di salute e sicurezza sul lavoro, discusse tra il 01.01.2014 e il 31.12.2017.

La domanda di partecipazione e i relativi allegati dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 24.00 del giorno 30 marzo 2018.

Per quanto riguarda i requisiti, la domanda, le modalità e altre informazioni utili e dettagliate per la partecipazione al concorso del Premio “Rubes Triva” edizione 2017, si rinvia all’allegato Regolamento del bando di concorso, che sarà pubblicato anche sul sito della Fondazione stessa.

 

Chiusura uffici per pausa estiva
  del 19/07/2017    (protocollo n.157-2017)

Si comunica che, in occasione delle ferie estive, gli uffici della scrivente Fondazione rimarranno chiusi dal giorno 7 al giorno 18 agosto p.v.
 

Chiusura uffici
  del 27/06/2017    (protocollo n.138-2017)

Si comunica che, in occasione della festività dei Santi Patroni di Roma Pietro e Paolo, gli uffici della scrivente Fondazione rimarranno chiusi nei giorni 29 e 30 giugno p.v..
 

Chiusura uffici
  del 14/04/2017    (protocollo n.2017-76)

Si comunica che, in occasione della festività del 25 aprile, gli uffici della Fondazione saranno chiusi anche nella giornata di lunedì 24 aprile.
 

Sorveglianza sanitaria. Elaborazione dati nazionali del settore igiene ambientale.
  del 21/03/2017    

Come è noto il concetto di sorveglianza sanitaria ha registrato un’importante evoluzione a seguito dell’introduzione del D.lgs. 81/2008, così come sintetizzato all’art. 2, lett. m), trasformandosi in un monitoraggio sanitario imperniato sulla figura del lavoratore, in quanto soggetto esposto a rischi particolari di tipo individuale, nonché sull’intera popolazione lavorativa aziendale, esposta collettivamente, in un dato contesto ambientale e organizzativo, al rischio di malattie professionali o di infortuni...
 

Gli oneri della sicurezza nel nuovo codice degli appalti
  del 10/01/2017    (protocollo n.6-2017)

Con il nuovo codice degli appalti, D.Lgs. 50/2016, è diventato obbligatorio per l’operatore indicare immediatamente, in sede di predisposizione dell’offerta economica, i propri costi concernenti gli adempimenti delle disposizioni in materia di salute e sicurezza aziendale, anche se la stazione appaltante non ha indicato l’obbligo nei documenti di gara.

Il Tar Molise, sul punto, con sentenza n. 267/2016, pubblicata il 9 dicembre u.s., riguardante il ricorso presentato da un’impresa esclusa da una gara per non avere indicato con l’offerta gli oneri della sicurezza, ricorda che tale obbligo è stato chiarito “inequivocabilmente” all’art. 95, comma 10, del nuovo codice degli appalti. Per i giudici si tratta di “un ineludibile obbligo legale da assolvere necessariamente già in sede di predisposizione dell’offerta economica proprio al fine di garantire la massima trasparenza dell’offerta economica nelle sue varie componenti” ... e … ”non può ritenersi integrabile ex post mediante l’istituto del soccorso istruttivo” in quanto elemento essenziale dell’offerta stessa.

 

Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro
  del 04/01/2017    (protocollo n.2-2017)

L’Inail, in data 15 dicembre 2016, ha pubblicato la nuova edizione del bando ISI 2016, art. 11, comma 5, D.Lgs. 81/2008, che finanzia progetti di intervento per la salute sicurezza sul lavoro.

Nello specifico, tra i progetti finanziabili nella nuova edizione, sono stati inseriti, per la prima volta, i progetti di investimento per l’adozione dei modelli organizzativi di gestione conformi all’art. 30 del D.Lgs. 81/2008, asseverati in conformità alla prassi di riferimento UNI/PdR 22:2016, Linee Guida per l’asseverazione dei modelli organizzativi di gestione nelle aziende dei servizi ambientali territoriali, realizzate in collaborazione tra la Fondazione Rubes Triva e UNI.

Il finanziamento è costituito da un contributo in conto capitale a fondo perduto pari al 65% dei costi sostenuti per la realizzazione del progetto fino ad un massimo di € 130.000,00 (centotrentamila).

La prima fase della procedura del bando ISI 2016 prenderà il via il 19 aprile 2017.

 

Elezioni dei Rappresentanti dei lavoratori della sicurezza aziendale (RLSSA)
  del 01/12/2016    

A seguito delle numerose segnalazioni riguardanti l’elezione dei RLSSA pervenuteci, ritengo doveroso richiamare l’attenzione sugli strumenti e le procedure alle quali ricorrere. Nel merito è opportuno ricordare che la Legge 300/1970, all’art.9, sancisce il diritto dei lavoratori ad esercitare nelle loro aziende funzioni di controllo relativamente alla corretta attuazione delle misure di tutela della loro salute e sicurezza, anche attraverso loro rappresentanti...
 

Attività della Fondazione in qualità di organismo paritetico
  del 24/11/2016    (protocollo n.223-2016)

Si fa seguito alla nota n. 201/GM/mb del 25 ottobre 2016 con la quale si portava a conoscenza che è stata pubblicata la prassi di riferimento UNI/PdR 22:2016 titolata “Linee Guida per la procedura operativa per l’asseverazione dei modelli di organizzazione e gestione della salute e sicurezza nelle aziende dei servizi ambientali territoriali”, per comunicare che questa Fondazione, in qualità di organismo paritetico, intende sviluppare, ai sensi dell’articolo 51 del d.lgs. n. 81/2008, in modo sempre più costante e qualificato, il proprio ruolo di supporto alle imprese.

In particolare, accanto alle già assai sviluppate attività di ricerca e di formazione, intende promuovere e incoraggiare tutte le attività di sostegno tecnico, organizzativo e giuridico finalizzate a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro.

A tal fine, accanto all’attività di asseverazione, si ricorda che sono già operanti i seguenti servizi:
- uno sportello di assistenza alle aziende al quale sarà possibile inviare quesiti interpretativi in merito all’applicazione della normativa;
- attività di verifica del rispetto legislativo in uno o più settori aziendali;
- consulenze su aspetti specifici, perizie e pareri in merito a infortuni e/o malattie professionali.

Su richiesta delle imprese potrà essere rilasciata, ai sensi del comma 3-bis del già citato articolo 51 del d.lgs. n. 81/2008, un’attestazione dello svolgimento delle attività e dei servizi di supporto espletati, della quale gli organi di vigilanza possono tener conto ai fini della programmazione delle proprie attività.

 

Chiusura uffici
  del 24/11/2016    (protocollo n.224-2016)

Si comunica che, in occasione della festività dell’Immacolata Concezione, gli uffici della scrivente Fondazione rimarranno chiusi il giorno 9 dicembre c.a.
 

COMUNICATO STAMPA
  del 16/11/2016    (protocollo n.216-2016)

Si è svolto ieri 15 novembre, presso la Pontificia Università Lateranense, il Convegno per la presentazione della Prassi di Riferimento UNI 22:2016 per l’asseverazione dei Modelli Organizzativi di Gestione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro nelle aziende dei servizi ambientali.

Con le Linee Guida PdR 22:2016 UNI/Fondazione Rubes Triva si intende attestare la bontà organizzativa e partecipativa messe in atto dalle aziende al fine di migliorare le condizioni di salute e sicurezza negli ambiti lavorativi.

Ai lavori del Convegno hanno partecipato oltre ai rappresentanti delle istituzioni della c.d. filiera nazionale e internazionale della prevenzione in materia di salute e sicurezza sul lavoro come Ministero del Lavoro, INAIL, ILO, UNI, anche l’Università di Urbino, Utilitalia, le OOSS del Comitato Consultivo Europeo per la salute e sicurezza sul lavoro. Hanno concluso la giornata convegnistica la stessa Fondazione rappresentata dal Presidente Massimo Cenciotti e il Presidente dell’ Inail Prof. Massimo De Felice, che in apertura aveva definito la “riunione di grande rilevanza sociale”.

 

Obbligo denuncia infortuni
  del 04/11/2016    (protocollo n.212-2016)

Con l’istituzione del SINP, Sistema Informatico Nazionale per la Prevenzioni nei luoghi di lavoro, in disposizione del decreto interministeriale 183/2016, entra in vigore dal 12 ottobre 2016 l’obbligo di denuncia degli infortuni con un solo giorno di prognosi a far data dal 12 aprile 2017, sospeso con circolare del Ministero del Lavoro n. 17/2009.

La nuova denuncia, da effettuarsi entro 48 ore dalla ricezione da parte del datore di lavoro del certificato medico, ha una funzione statistica-informativa e riguarda quegli infortuni che per la durata ridotta erano esclusi dall’obbligo della denuncia di infortunio prevista dall’art. 53 del DPR 1124/1965....

 

Convegno “Salute e sicurezza nelle aziende dei servizi ambientali: l’asseverazione dei modelli di organizzazione e gestione” - Roma, 15 novembre 2016
  del 26/10/2016    (protocollo n.201-2016)

Lo scorso 23 settembre è stata pubblicata la prassi di riferimento UNI/PdR 22:2016 dal titolo: “Linee Guida per la procedura operativa per l’asseverazione dei modelli di organizzazione e gestione della salute e sicurezza nelle aziende dei servizi ambientali territoriali”.

Il documento UNI/PdR 22:2016, frutto della collaborazione tra UNI e Fondazione Nazionale Sicurezza Rubes Triva, fornisce gli indirizzi operativi per il rilascio dell’asseverazione dei Modelli di Organizzazione e Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro adottati ed efficacemente attuati dalle aziende che operano nel settore dei servizi ambientali e territoriali nell’ambito del ciclo dei rifiuti urbani e speciali. Il documento, attraverso il quale la Fondazione Rubes Triva rilascia l’asseverazione alle aziende, identifica le diverse fasi che caratterizzano tale attività di cui all’art. 51, commi 3-bis e 3-ter, del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i..

Per illustrare i contenuti di questo documento e di dibattere sul tema, la Fondazione Rubes Triva, congiuntamente ad UNI, ha organizzato un convegno che si terrà a Roma, il giorno 15 novembre 2016, presso l’Aula Paolo VI della Pontificia Università Lateranense, dal titolo:
“Salute e sicurezza nelle aziende dei servizi ambientali: l’asseverazione dei modelli di organizzazione e gestione”
Interverranno ai lavori i rappresentanti delle Istituzioni, delle Parti Sociali e del mondo accademico, per dar vita ad un dibattito di ampio respiro sull’importanza e sullo stato di attuazione delle normative e delle politiche di prevenzione della SSL.

La partecipazione al convegno è gratuita, previa iscrizione da effettuarsi tramite il link al modulo online http://catalogo.uni.com/anteprima/65.html

 

Regolamento del Sistema informatico prevenzione luoghi di lavoro - Sinp
  del 30/09/2016    (protocollo n.180-2016)

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 226, del 27 settembre 2016, il Decreto del Ministero del Lavoro del 25 maggio 2016, recante le regole tecniche per la realizzazione del Sinp, ai sensi dell’art.8, comma 4, del D.Lgs81/2008.

Il decreto del Ministero, che entrerà in vigore il prossimo 12 ottobre, stabilisce le procedure telematiche, tabelle e condizioni per il funzionamento del Sistema informatico nazionale per la prevenzione nei luoghi di lavoro, previsto dall’art. 8, comma 1, del Testo Unico sicurezza lavoro che recita: dovrà “fornire dati utili per orientare, programmare, pianificare e valutare l’efficacia della attività di prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali, relativamente ai lavoratori iscritti e non iscritti agli enti assicurativi pubblici, e per indirizzare le attività di vigilanza, attraverso l’utilizzo integrato delle informazioni disponibili negli attuali sistemi informativi, anche tramite l’integrazione di specifici archivi e la creazione di banche dati unificate”...

 

Prassi di riferimento sull’asseverazione dei MOG
  del 23/09/2016    (protocollo n.2016-168)

Si comunica che oggi 23 settembre 2016 viene pubblicata la prassi di riferimento UNI/PdR 22:2016 dal titolo: “Linee Guida per la procedura operativa per l’asseverazione dei modelli di organizzazione e gestione della salute e sicurezza nelle aziende dei servizi ambientali territoriali”.

Le prassi di riferimento, rientrano fra i “prodotti della normazione europea”, come previsto dal Regolamento UE n.1025/2012, e sono documenti che introducono prescrizioni tecniche, sotto la conduzione operativa UNI.

Il documento UNI/PdR 22:2016, frutto della collaborazione tra UNI e Fondazione Nazionale Sicurezza Rubes Triva, fornisce gli indirizzi operativi per il rilascio dell’asseverazione dei Modelli di Organizzazione e Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro adottati ed efficacemente attuati dalle aziende che operano nel settore dei servizi ambientali e territoriali nell’ambito del ciclo dei rifiuti urbani e speciali. Il documento, attraverso il quale la Fondazione Rubes Triva rilascia l’asseverazione alle aziende, identifica le diverse fasi che caratterizzano l’attività di asseverazione di cui all’art. 51, commi 3-bis e 3-ter, del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i....

 

Accordo Conferenza Stato Regioni e Province autonome del 7 luglio 2016 sulla formazione RSPP/ASPP
  del 20/07/2016    (protocollo n.135-2016)

E’ stato pubblicato sul sito della Conferenza Stato Regione il testo dell’Accordo del 7 luglio 2016, sulla individuazione delle capacità e i requisiti professionali dei responsabili e degli addetti dei servizi di prevenzione e protezione, ai sensi dell’art. 32, del D.Lgs. 81/2008, modificando i contenuti dei percorsi formativi previsti dall’Accordo sancito il 26 gennaio 2006....
 

La riforma dell’attività ispettiva
  del 01/07/2016    (protocollo n.126-2016)

Sulla Gazzetta Ufficiale del 21 giugno 2016 n. 143, è stato pubblicato il D.P.R. 26 maggio 2016 n.109 il quale, ha definito lo statuto del nuovo Ispettorato del Lavoro.
Giova ricordare, che il Parlamento con Legge 10/12/2014 n.183 aveva delegato il Governo ad adottare provvedimenti per riformare l’attività ispettiva attraverso l’istituzione di una Agenzia unica per le ispezione del lavoro, tramite l’integrazione dei servizi ispettivi del Ministro del Lavoro, dell’INPS e dell’INAIL, prevedendo forme di coordinamento con i servizi delle aziende sanitarie locali e delle agenzie regionali per la protezione ambientale...

 

Chiusura uffici
  del 30/06/2016    (protocollo n.125-2016)

Chiusura uffici per pausa estiva
 

Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro
  del 28/04/2016    (protocollo n.90-2016)

Oggi, 28 aprile, ricorre al giornata mondiale per la salute e sicurezza sul lavoro e ILO – Organizzazione Internazionale del Lavoro – ha scelto per quest’anno il tema:

“Stress sul lavoro: una sfida comune”

A causa delle esigenze dalla vita moderna, i lavoratori sono sottoposti ad una maggiore pressione: aumento delle aspettative in termini di risultato, maggiore concorrenza, orari di lavoro prolungati, velocità delle comunicazioni, recessione economica, ecc., da cui possono derivare i nuovi rischi emergenti detti “psicosociali” che rendono l’ambiente di lavoro sempre più stressante, anche in considerazione del progressivo ridursi della frontiera tra lavoro e vita privata.

 

Esiti consultazione ASPP, RSPP e Dirigenti delle aziende del settore di igiene ambientale
  del 02/03/2016    (protocollo n.42-2016)

A seguito della delibera del CdA della Fondazione si sono svolte nei mesi scorsi a Napoli, Venezia, Bologna e Rimini, le consultazioni degli ASPP, RSPP e Dirigenti pari al 40% delle aziende del settore di igiene ambientale.

La consultazione, avvenuta anche attraverso dei questionari, era orientata a recepire la rilevanza del sistema di prevenzione aziendale nel settore dell’igiene ambientale, e la predisposizione di una struttura dotata di competenze necessarie per l’attuazione degli obblighi di salute e sicurezza sul lavoro...


 

Limiti di applicabilità dei metodi per la valutazione del rischio di sovraccarico biomeccanico nelle attività di raccolta dei rifiuti urbani
  del 12/02/2016    (protocollo n.31-2016)

A seguito del ciclo di formazione erogato dalla Fondazione ai RLS del settore ambientale, ci sono pervenute da parte delle aziende diverse richieste di chiarimento e approfondimento, in merito ai rischi ergonomici derivanti dalle caratteristiche dei compiti nella raccolta dei rifiuti solidi urbani e ai metodi di valutazione di tali rischi.

Ci sembra opportuno premettere che, dai manuali di applicazione dei metodi di riferimento, nonché dalla letteratura scientifica di settore, emerge che l’affidabilità della valutazione dei rischi derivanti da movimentazione manuale dei carichi condotta mediante tali metodi dipende dalle condizioni e modalità del contesto operativo in cui la mansione viene svolta...

 

Attività formativa 2016
  del 04/02/2016    (protocollo n.21-2016)

A seguito della delibera del CdA della Fondazione si sono svolte nei mesi scorsi a Napoli, Venezia, Bologna e Rimini, le consultazioni degli ASPP, RSPP e Dirigenti delle aziende del settore di igiene ambientale sui rischi nuovi ed emergenti che hanno visto una interessata partecipazione dei soggetti coinvolti.

Entro il primo semestre 2016 si svolgeranno i corsi che vedranno coinvolte le varie figure della sicurezza...

 

Progetto di ricerca “Tutela della salute e sicurezza e partecipazione dei lavoratori del settore di igiene ambientale”
  del 03/12/2015    (protocollo n.277-2015)

Facciamo seguito alla nostra circolare prot. n. 248, del 29 ottobre u.s., per ringraziare gli RLS e le aziende che hanno collaborato al buon esito della ricerca in oggetto...
 

Chiusura uffici festività
  del 02/12/2015    (protocollo n.276-2015)

Si comunica che, in occasione delle festività, gli uffici della scrivente Fondazione rimarranno chiusi il giorno 7 dicembre e, nel periodo natalizio, dal giorno 28 dicembre al giorno 8 gennaio p.v.
 

Abrogazione del registro infortuni
  del 27/11/2015    (protocollo n.271-2015)

Il D.Lgs. 151/2015 c.d. “semplificazioni”, attuativo del Jobs Act, ha abrogato, a decorrere dal 23.12.2015, l’obbligo della tenuta del registro degli infortuni, istituito con l’art. 403 del D.P.R. 547/1955.

Il D.Lgs. 81/2008 aveva già previsto l’abrogazione della tenuta del registro degli infortuni, subordinandola alla istituzione del Sistema Informatico Nazionale per la Prevenzione di infortuni e malattie professionali, SINP, da attivarsi con emanazione di un decreto interministeriale...

 

La delega di funzioni
  del 17/11/2015    (protocollo n.264-2015)

Negli incontri convegnistici, seminariali, formativi per RSPP, svoltisi nelle scorse settimane, ci sono state sottoposte diverse domande in merito alla complessità, sotto diversi profili, della disciplina della delega di funzione nel modello designato all’art. 16 del D.Lgs. 81/2008, anche alla luce della disciplina sulla responsabilità “amministrativa“ contenuta nel D.Lgs. 231/2001. Tra le numerose criticità applicative per quanto riguarda la delega di funzioni, in particolare, si segnalano quelle riferite ai requisiti formali e dei principi di trasparenza, di consapevolezza, quelle sui doveri di vigilanza del delegante e del principio di assenza di culpa in vigilando...
 

Indirizzi operativi per l’asseverazione dei MOG del settore dei servizi ambientali e territoriali.
  del 13/11/2015    (protocollo n.261-2015)

La Fondazione, organismo paritetico di cui all’art. 2, comma 1, lettera ee) del D.Lgs 81/08, operante nel settore dei servizi ambientali e territoriali, con delibera del 30/09/2014, ha approvato una procedura finalizzata a fornire indirizzi operativi per il rilascio dell’asseverazione, prevista all’art. 51 del T.U.S. dei modelli organizzativi di gestione in materia di salute e sicurezza sul lavoro adottati dalle aziende che applicano il CCNL Federambiente, modificabile in un nuovo progetto qualora la Giunta esecutiva dell’Ente Nazionale Italiana di Unificazione- UNI, avesse accolto la richiesta della stessa Fondazione per l’avvio di una procedura per l’elaborazione del progetto come prassi di riferimento (PdR) UNI...
 

La nuova semplificazione nella salute e sicurezza sul lavoro.
D. Lgs. 14 settembre 2015, n. 151
  del 06/10/2015    (protocollo n.213-2015)

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 221/2015, in attuazione della legge delega n. 183/2014, è stato pubblicato il D.Lgs. 151/2015 che, agli artt. 20-21-22, Capo III, del Titolo I, che interviene sulla disciplina in materia di salute e sicurezza sul lavoro, sugli importi delle sanzioni, razionalizzando altresì alcuni adempimenti in materia di infortuni e malattie professionali (art.20 e 21) e modificando l’apparato sanzionatorio per il contrasto al lavoro sommerso e irregolare e la sicurezza sul lavoro (art.22)...
 

Ambiente Lavoro – Bologna
- Consultazione Naz. RSPP/ASPP del settore di Igiene Ambientale
- Seminario “Investimenti e controllo di gestione in ambito SSL: evidenze da un’analisi nel settore dell’igiene ambientale”
  del 24/09/2015    (protocollo n.200-2015)

Facciamo seguito alla nostra circolare prot. n. 164, del 15 luglio u.s., per inviare alle aziende associate il programma del seminario “Investimenti e controllo di gestione in ambito SSL: evidenze da un’analisi nel settore dell’igiene ambientale”, che si terrà a Bologna, giovedì 15 ottobre, presso la manifestazione Ambiente Lavoro, 16° Salone della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, la sala Rossini – Pad. 36.
In questa occasione saranno presentati gli esiti della ricerca condotta sul tema, in collaborazione con l’Istituto di Management della Scuola Superiore S. Anna di Pisa.

Il seminario sarà preceduto dalla prima Consultazione Nazionale dei RSPP/ASPP del settore di Igiene Ambientale, volta a raccogliere le testimonianze ed i suggerimenti provenienti dalle varie realtà territoriali, al fine di avviare nuove iniziative di tutela e prevenzione.
Si auspica, pertanto, la massima partecipazione dei Responsabili e degli Addetti ai Servizi di Protezione e Prevenzione delle aziende del settore...

 

Rinnovo cariche CdA e CRC
  del 24/09/2015    (protocollo n.201-2015)

Si informano le aziende aderenti che nella giornata di ieri 23 settembre, sono state rinnovate le cariche dei consiglieri componenti il Consiglio di Amministrazione e dei revisori componenti il Collegio dei Revisori dei Conti
 
12