Newsletter > News24
 
Newsletter News24 09/2018

NEWS E APPROFONDIMENTI

  • Danno biologico
    IL DANNO BIOLOGICO E GLI INFORTUNI SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE
    Con due decreti del 23 agosto 2018, il Ministero del lavoro ha provveduto a rivalutare le prestazioni economiche per danno biologico e per infortunio sul lavoro e malattia professionale riguardanti industria e settore marittimo, agricoltura, medici radiologici e tecnici sanitari di radiologia medica autonomi. In entrambi i casi le prestazioni decorrono dal 1° luglio 2018.
    (Il Sole 24 ORE – Estratto da “Sicurezza24”, 6 settembre 2018)
  • Management HSE
    DALL’UNI LA NORMA SUI REQUISITI PROFESSIONALI DEL MANAGER PER SALUTE, SICUREZZA E AMBIENTE
    La gestione delle problematiche aziendali legate alla salute e la sicurezza sul lavoro nel corso degli ultimi anni si è ulteriormente complicata. Da un lato, infatti, a partire dalla riforma operata dal Dlgs 81/2008, sono aumentati notevolmente gli adempimenti gestionali mentre dall'altro è diventato sempre più importante avere una visione integrata anche delle problematiche ambientali.
    (Mario Gallo, Il Sole 24 ORE – Estratto da “Quotidiano del Lavoro”, 21 agosto 2018)
  • Sicurezza e giurisprudenza - 1
    RESPONSABILITÀ PER INFORTUNIO DA ACCERTARE IN BASE ALLE FUNZIONI ESERCITATE EFFETTIVAMENTE
    In occasione di un infortunio sul lavoro, per individuare il soggetto garante della sicurezza in base all'articolo 299 del Dlgs 81/2018 (Testo unico sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro), occorre individuare colui che, pur non essendone formalmente investito, eserciti in concreto i poteri giuridici riferiti al datore di lavoro e ad altri eventuali garanti.
    (Luigi Caiazza, Il Sole 24 ORE – Estratto da “Quotidiano del Lavoro”, 5 settembre 2018)
  • Sicurezza e giurisprudenza - 2
    INFORTUNI, GIUDICATO PENALE VALIDO IN SEDE CIVILE
    In materia di responsabilità per infortuni sul lavoro, il giudicato penale ha effetto, a determinate condizioni, sul seguente giudizio civile. Lo ha ricordato la Corte di cassazione nella sentenza 21563/2018 relativa a un contenzioso instaurato tra il legale rappresentante di una società da una parte e un dipendente e l'Inail dall'altra.
    (Il Sole 24 ORE – Estratto da “Quotidiano del Lavoro”, 4 settembre 2018)
  • Sicurezza e giurisprudenza - 3
    NON SERVONO DATI ESATTI DI ESPOSIZIONE ALL’AMIANTO, BASTA L’ALTA PROBABILITÀ
    Per avere diritto alla maggiorazione contributiva a seguito di esposizione all'amianto durante l'attività lavorativa, non è necessario che il lavoratore fornisca i dati esatti relativi alla frequenza e alla durata dell'esposizione. È sufficiente che si accerti tramite consulenza tecnica la rilevante probabilità di esposizione al rischio.
    (Il Sole 24 ORE – Estratto da “Quotidiano del Lavoro”, 28 agosto 2018)
  • Sicurezza e giurisprudenza - 4
    MANCATE INFORMAZIONI SUI DIPENDENTI NON DEPENALIZZATA
    L'illecito, previsto dalla legge 628/61, per chi non fornisce all'ispettorato del lavoro la corretta documentazione sulla posizione dei dipendenti, non rientra tra quelli depenalizzati, essendo una contravvenzione punita con la pena alternativa dell'ammenda. Ed è dunque soggetto al termine di prescrizione ordinario.
    (Patrizia Maciocchi, Il Sole 24 ORE – Estratto da “Quotidiano del Lavoro”, 24 agosto 2018)
  • Sicurezza e giurisprudenza - 5
    DPI: NEL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI NON BASTA UN'INDICAZIONE GENERICA
    Uno dei doveri specifici più importanti del datore di lavoro è certamente quello della fornitura ai lavoratori dei dispositivi di protezione individuali (DPI) e della vigilanza sugli stessi per accertare che siano continuamente e correttamente utilizzati.
    (Mario Gallo, Il Sole 24 ORE – Estratto da “Sicurezza24”, 12 luglio 2018)
  • Sicurezza e comunicazione
    LA COMUNICAZIONE DEI RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA
    Con Circolare 11 luglio 2018, n. 29 l’Inail ha chiarito che, a decorrere dal 12 luglio 2018, anche le Amministrazioni statali assicurate con la speciale forma della gestione per conto dello Stato, hanno l’obbligo di comunicare i nominativi dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza tramite l’accesso al servizio telematico “Dichiarazione RLS” che diverrà, pertanto, l’unica modalità possibile per effettuare le comunicazioni in argomento.
    (Pierpaolo Masciocchi, Il Sole 24 ORE – Estratto da “Sicurezza24”, 26 luglio 2018)
  • Sicurezza e manifestazioni pubbliche
    LA NUOVA DIRETTIVA SULLE MANIFESTAZIONI PUBBLICHE
    Ad un anno dalle direttive riguardanti sicurezza nelle pubbliche manifestazioni (le cd Direttive Gabrielli), il Ministro dell’Interno ha emanato una nuova direttiva riguardante i modelli organizzativi e procedurali per garantire alti livelli di sicurezza in occasione di manifestazioni pubbliche, che modifica sostanzialmente le modalità autorizzative ed i riferimenti normativi sulla materia.
    (Dario Zanut, Il Sole 24 ORE – Estratto da “Antincendio24”, 26 luglio 2018)
  • Sicurezza e controllo
    LA VIGILANZA DEI VIGILI DEL FUOCO NEI LUOGHI DI LAVORO
    Il Corpo nazionale dei Vigili del fuoco è chiamato ad sovraintendere a numerosi compiti istituzionali: l’estinzione degli incendi, l’apporto di soccorsi tecnici in genere, la prevenzione degli incendi, la formazione antincendio alle aziende, ma anche l’attività di vigilanza in materia di sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro. Fra il patrimonio di esperienze acquisite nell'ambito del sistema dei controlli del Corpo Nazionale assume primaria importanza l'assolvimento di specifici doveri e responsabilità in materia di polizia giudiziaria, che coinvolge in maniera trasversale tutti i settori di competenza dei Vigili del fuoco.
    (Claudio Giacalone, Il Sole 24 ORE – Estratto da “Sicurezza24”, 10 luglio 2018)

RASSEGNA DI NORMATIVA

GLI EVENTI DELLA FONDAZIONE