Newsletter > News24
 
Newsletter News24 05/2018

NEWS E APPROFONDIMENTI

  • Privacy e sicurezza
    TELECAMERE IN AZIENDA: VISIONE «IN DIRETTA» SOLO IN CASI ECCEZIONALI
    Installazione di impianti audiovisivi facilitata, anche se le aziende devono fare i conti con la vecchia modulistica. La circolare 5/2018 dell'Ispettorato nazionale del lavoro (Inl) segna un’apertura rispetto al passato, con un’istruttoria a maglie più larghe per le autorizzazioni all’uso di telecamere, ma non cambia la documentazione che i datori devono presentare per ottenere il via libera.
    (Alessandro Rota Porta, Il Sole 24 ORE – Estratto da “Quotidiano del Lavoro”, 9 aprile 2018)
  • Sicurezza e pubblica amministrazione
    IL MEDICO DELL'USL NON PUÒ FARE ATTIVITÀ DI CONSULENZA
    L’individuazione dei soggetti destinatari degli obblighi sanciti dalle norme di prevenzione contro gli infortuni e sull’igiene del lavoro deve tener conto delle funzioni esercitate in concreto, le quali, pertanto, prevalgono rispetto alla carica attribuita al soggetto, ossia alla sua funzione formale.
    (Luigi Caiazza, Il Sole 24 ORE – Estratto da “Quotidiano del Lavoro”, 17 aprile 2018)
  • Sicurezza nel “job on call”
    LA MANCATA VALUTAZIONE DEL RISCHIO NEL JOB ON CALL
    Con la Lettera Circolare 15 marzo 2018, prot. n. 0000049, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha fornito al personale ispettivo una serie d’indicazioni in ordine agli effetti derivanti dalla mancata valutazione dei rischi nel caso del lavoratore occupato con un contratto di lavoro intermittente o “job on call”.
    (Mario Gallo, Il Sole 24 ORE – Estratto da “Sicurezza24”, 5 aprile 2018)
  • Sicurezza in movimento
    LA PREVENZIONE ANTINCENDIO NEGLI AUTOBUS E SCUOLABUS
    Quali sono i mezzi di estinzione più adatti per gli autobus e scuolabus? È una domanda che è stata posta da più parti sia in termini di sicurezza dei passeggeri, sia in materia di attività di revisione tecnica dei veicoli svolta dagli Uffici della Motorizzazione Civile ma anche relativa all'attività di controllo degli operatori di polizia stradale.
    (Claudio Giacalone, Il Sole 24 ORE – Estratto da “Sicurezza24”, 5 aprile 2018)
  • Sicurezza e giurisprudenza - 1
    LA FIGURA DEL DIRIGENTE PER LA SICUREZZA E DEL DELEGATO NEGLI ALBERGHI
    Le figure del dirigente per la sicurezza e quella delegato sono state definite dal legislatore nel D.Lgs. 81/08, in modo abbastanza chiaro; in particolare la prima, com’è noto, coincide con la persona che, in ragione delle competenze professionali e di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, attua le direttive del datore di lavoro organizzando l’attività lavorativa e vigilando su di essa (art.2, c.1, lett. d).
    (Mario Gallo, Il Sole 24 ORE – Estratto da “Cantieri24”, 19 aprile 2018)
  • Sicurezza e giurisprudenza - 2
    SICUREZZA, PREVALE L’ATTIVITÀ SVOLTA
    L’individuazione dei soggetti destinatari degli obblighi sanciti dalle norme di prevenzione contro gli infortuni e sull’igiene del lavoro deve tener conto delle funzioni esercitate in concreto, le quali, pertanto, prevalgono rispetto alla carica attribuita al soggetto, ossia alla sua funzione formale.
    (Luigi Caiazza, Il Sole 24 ORE – Estratto da “Quotidiano del Lavoro”, 10 aprile 2018)
  • Sicurezza e giurisprudenza - 3
    INFORTUNIO SUL LAVORO E RESPONSABILITÀ DEL DATORE DI LAVORO
    In tema di infortuni sul lavoro e di cd. rischio elettivo, premesso che la ratio di ogni normativa antinfortunistica è quella di prevenire le condizioni di rischio insite negli ambienti di lavoro e nella possibile negligenza, imprudenza o imperizia degli stessi lavoratori, destinatari della tutela, la responsabilità esclusiva del lavoratore sussiste soltanto ove questi abbia posto in essere un contegno abnorme, inopinabile ed esorbitante rispetto al procedimento lavorativo ed alle direttive ricevute, cosi da porsi come causa esclusiva dell'evento e creare condizioni di rischio estranee alle normali modalità del lavoro da svolgere.
    (A cura di Elio Cherubini, Il Sole 24 ORE – Estratto da “Guida al Lavoro”, Edizione del 27 aprile 2018, n. 18)
  • Sicurezza, infortuni e responsabilità: la giurisprudenza
    STRADE, SCALE, PISCINE: IL GESTORE NON PAGA I DANNI DA DISTRAZIONE
    Gli incidenti stradali provocati da “ostacoli” imprevisti, come la comparsa di un animale in carreggiata. Le cadute causate da buche nell’asfalto o da scarsa manutenzione in luoghi privati. O le “scivolate” sui pavimenti bagnati e non segnalati dei negozi o dei supermercati. Sono alcuni dei casi più frequenti in cui, negli ultimi anni, i giudici hanno riconosciuto la responsabilità dell’ente pubblico o del proprietario (o gestore) privato, condannandoli a risarcire i danni alle vittime.
    (Filippo Martini, Il Sole 24 ORE – Estratto da “Norme e Tributi”, 16 aprile 2018)
  • Licenziamenti e sicurezza – Rassegna di Cassazione
    IL LICENZIAMENTO DEL LAVORATORE NEGLIGENTE NELL'USO DEI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE
    Lavoro subordinato - Sicurezza sul lavoro - Infortunio del lavoratore - Mancato uso dei Dpi - Licenziamento disciplinare - Legittimità - Esclusione - Fattispecie.
    (A cura della Redazione PlusPlus24Diritto, Il Sole 24 ORE – Estratto da “Quotidiano del Diritto”, 4 aprile 2018)
  • Sostanze pericolose ed apparecchiature elettroniche
    RESTRIZIONE DELLE SOSTANZE PERICOLOSE NELLE APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE (AEE)
    E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 84 dell'11 aprile 2018 il decreto 15 febbraio 2018 con cui il ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare ha dato attuazione alle direttive delegate della Commissione (2017/1009/UE e 2017/1010/UE del 13 marzo 2017, 2017/1011/UE del 15 marzo 2017 e 2017/1975/UE del 7 agosto 2017), finalizzate all’adattamento al progresso tecnico di quanto contenuto dal Dlgs 27/2014 sulla restrizione di determinate sostanze pericolose contenute nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE).
    (Pierpaolo Masciocchi, Il Sole 24 ORE – Estratto da “Tecnici24”, 26 aprile 2018)
  • Sicurezza allargata
    L'USO SICURO DI PRODOTTI FITOSANITARI
    Sulla Gazzetta Ufficiale n. 88 del 16 aprile 2018 è stato pubblicato il Decreto 22 gennaio 2018 n. 33 recante "Regolamento sulle misure e sui requisiti dei prodotti fitosanitari per un uso sicuro da parte degli utilizzatori non professionali".
    (Pierpaolo Masciocchi, Il Sole 24 ORE – Estratto da “Tecnici24”, 26 aprile 2018)

L’ESPERTO RISPONDE

RASSEGNA DI NORMATIVA